Home » Tag Archives: innovazione

Tag Archives: innovazione

#Innovazione che piace. Come difendere le idee ed i contenuti originali, Milano, 20 gennaio 2017

L’Osservatorio “Italia in testa”  sulla tutela dei prodotti del Made in Italy, ha organizzato una Tavola Rotonda che sarà ospitata il 20 gennaio p.v. dalle ore 10,00 alle 17,00, nella Smart Arena presso il Samsung District, in Via Mike Bongiorno 9 – 20124 Milano dal titolo: #Innovazione che piace. Come difendere le idee ed i contenuti originali, una giornata di confronto sui temi dell’innovazione tecnologica e sull’analisi dei diritti violati e le tutele degli utenti presenti oggi in rete.

Infatti, la continua evoluzione tecnologica e della rete internet, manifestazioni più evidenti della nuova economia digitale, pongono una serie di problemi completamente nuovi, che comportano l’interazione di discipline diverse e la necessità di confrontare ed integrare le competenze dei consulenti e dei giuristi in proprietà industriale e con quella dei tecnici e degli esperti della rete.

Saranno presenti importanti attori della PA e dell’innovazione quali MISE, Guardia di Finanza, AGCOM, Tribunale di Roma, SIAE, MEDIASET, UNIVERSAL MUSIC, Politecnico di Milano, IIT, Clusit ed altri.

Per registrarsi confermare la presenza a info@italiaintesta.it.

Università Europea di Roma: tavola rotonda sulla sharing economy il prossimo 6 maggio

AGCM, IAIC e Università Europea di Roma
In occasione della pubblicazione del Volume “Smart Cities e diritto dell’innovazione”
a cura di G. Olivieri e V. Falce
Collana Quaderni di Giurisprudenza Commerciale, Giuffrè 2016

organizzano una Tavola Rotonda su

Convergenza e Sharing Economy.
Verso un modello “smart”

Roma, 6 maggio 2016 – dalle ore 10,30 alle ore 13,30
Aula Master
Università Europea di Roma
Via degli Aldobrandeschi, 190

Programma:

Ore 10:45 – Indirizzi di saluto
Luca Gallizia L.C., Rettore dell’Università Europea di Roma

Ore 11:00 – Introduzione
Alberto Maria Gambino, Prorettore dell’Università Europea di Roma

Ore 11:15 – Relazioni
Giovanni Pitruzzella, Presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Angelo Marcello Cardani, Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Ore 12:00 – Discussants
Luis D. S. Morais, Lisbon University, Jean Monnet Chair – Economic Regulation in the EU
Valeria Falce, Università Europea di Roma

Ore 13: 00 – Dibattito

Ore 13,15: Conclusioni
Gustavo Olivieri, Università LUISS Guido Carli di Roma

Presiede:
Gustavo Ghidini, Università LUISS Guido Carli di Roma e Università degli Studi di Milano

E’ in corso la procedura di accreditamento dell’iniziativa per la Formazione continua degli Avvocati e dei Dottori Commercialisti

11° Rapporto Annuale Federculture – Cultura, identità e innovazione la sfida per il futuro

Mercoledì 8 luglio alle ore 10:30 presso la Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia è stato presentato l’11° Rapporto Annuale di Federculture dal titolo “Cultura, identità e innovazione la sfida per il futuro”. La pubblicazione, presentata nell’ambito dell’Assemblea Generale della Federazione ed edita dal Sole 24 Ore, analizza annualmente lo stato dell’arte della cultura in Italia e si è trasformata negli anni in un punto di riferimento per gli operatori del settore grazie anche all’obiettivo di creare una piattaforma di proposte per orientare le scelte verso una nuova qualità dello sviluppo, centrato sulla valorizzazione dell’identità territoriale e sulle potenzialità delle produzioni culturali.

L’analisi condotta sull’immenso patrimonio artistico e culturale italiano mostra numerose criticità che vanno dalle risorse finanziarie limitate ai complessi meccanismi di collaborazione pubblico-privato che stanno trasformando questa ricchezza in un elemento potenziale e non concretamente competitivo. La difesa, la valorizzazione e il rilancio del patrimonio e delle attività culturali e artistiche sono operazioni essenziali da mettere in atto urgentemente per restituire il giusto valore alle istituzioni culturali e riportare le politiche culturali al centro degli interessi della società civile. La cultura, infatti, superandone la concezione come fenomeno di consumo e mero intrattenimento può e deve divenire il vero fattore in grado di risollevare la società dal declino morale e civile attuale, nel quale la progressiva perdita dei valori mina la pace e la convivenza civile.

Lo studio comprende anche un focus su scenari alternativi di estrema attualità come il crowdfunding o l’art bonus che si vanno affermando sempre più come risultato della progressiva riduzione delle forme di finanziamento pubblico.

Tra gli interventi presenti nel volume la prefazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, i contributi del Ministro dei Beni e delle Attività culturali Dario Franceschini, del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini, del direttore del Louvre Jean-Luc Martinez e del fondatore dell’associazione Libera don Luigi Ciotti.

Alla presentazione del volume, i cui contenuti sono stati illustrati dalla relazione del Presidente di Federculture Roberto Grossi, ha partecipato anche il Ministro Dario Franceschini.

Per maggiori informazioni:
http://www.federculture.it/xi-rapporto-annuale-federculture/

Seminario “Innovazione & Diritto d’Autore, quale futuro?”, Roma, 16 aprile 2015

Il CREDA (Centro Ricerca d’Eccellenza per il Diritto d’Autore), in collaborazione con MIBACT, ASSOMUSICA, AGIS e IAIC, il 16 aprile p.v., alle ore 14.30, presso la sede AGIS – Sala A, via di Villa Patrizi 10, Roma, organizza il Seminario “Innovazione & Diritto d’Autore, quale futuro?”

La costante evoluzione tecnologica nell’uso di Internet non cessa di rivoluzionare i modelli di utilizzo delle opere dell’ingegno, al contempo, ai classici regimi di tutela delle opere garantiti dal diritto d’autore si chiede una sempre maggiore elasticità in considerazione dell’intangibilità dei beni e della digitalizzazione della fruizione.

La velocità di trasferimento dei contenuti in rete, l’accessibilità simultanea, l’assenza di barriere territoriali, sono solo alcune delle peculiarità del Web 2.0, che inducono a un generale ripensamento delle strategie di tutela.

Il seminario si prepone, alla presenza di illustri professori universitari esperti della materia e dei principali rappresentati delle categorie interessate, di fornire gli strumenti per poter accrescere il dibattito raccogliendo le diverse istanze e le criticità provenienti dal mercato nazionale degli operatori e degli intermediari.

L’evento si inquadra nell’ambito della ricerca PRIN, i cui sviluppi possono essere seguiti alla pagina http://www.dimt.it/category/prin/.

L’iscrizione è gratuita ed è subordinata alla capienza della sala per la quale è previsto un numero massimo di 120 partecipanti, pertanto è obbligatoria e deve essere effettuata entro il 15 aprile 2015, scaricando il modulo on line dal sito www.assomusica.org e seguendo le istruzioni ivi riportate.

Le domande verranno accettate fino ad esaurimento posti.

E’ in corso l’accreditamento per la formazione continua degli avvocati.

La partecipazione all’evento consente il riconoscimento di n. 3 crediti formativi.

SEGRETERIA SCIENTIFICA
Dott.ssa Lucia Marchi, MIBACT – CREDA
Avv. Maria Letizia Bixio, MIBACT – CREDA
Dott. Paolo Varriale, ASSOMUSICA

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Serena Ferrari
info@assomusica.org

REALIZZAZIONE E COORDINAMENTO GRAFICO
Caterina Surace, ASSOMUSICA

MODALITA’ D‘ISCRIZIONE
L’iscrizione al seminario è gratuita e subordinata alla capienza della sala per la quale è previsto un numero massimo di 120 partecipanti, pertanto è obbligatoria e deve essere effettuata entro il 15 aprile 2015, scaricando il modulo on line dal sito www.assomusica.org e seguendo le istruzioni riportate.
Le domande verranno accettate fino ad esaurimento posti.
E’ in corso l’accreditamento per la formazione continua degli avvocati.
Per raggiungere l’Agis con i mezzi pubblici, dalla stazione Termini prendere la metro B e scendere alla fermata Castro Pretorio e proseguire a piedi per 500 metri.

Editoria e tecnologia si incontrano, grazie al progetto TISP, nelle prime line guida operative europee nel campo dell’innovazione

Il mondo editoriale e quello delle tecnologie individuano per la prima volta a livello europeo delle basi comuni nel percorso verso l’innovazione grazie alle raccomandazioni politiche elaborate all’interno del network TISP (Technology Innovation for Smart Publishing), il progetto europeo coordinato da AIE che conta 25 organizzazioni del settore editoriale e tecnologico distribuite in 12 paesi europei.

Il documento redatto congiuntamente dalle organizzazioni europee di rappresentanza di entrambi i settori FEP (Federazione Editori Europei) e DigitalEurope e pubblicato ieri sullo Smart Book di TISP – www.smartbook-tisp.eu – rappresenta una presa di posizione comune dei due mondi sulle azioni necessarie a sostenere l’innovazione, proponendo delle linee guida operative di politica industriale sulla base delle analisi dei bisogni concreti delle imprese.

Le raccomandazioni si concentrano infatti sugli strumenti a disposizione dei policy makers per garantire la crescita del mercato editoriale e ICT e la soddisfazione dei consumatori. Richiamano l’attenzione sulla necessità di maggiori investimenti pubblici per sostenere la Ricerca e Sviluppo in entrambi i settori e adeguate politiche sulla formazione delle nuove professionalità digitali.

Le raccomandazioni scaturiscono dal dialogo tra mondo editoriale e aziende tecnologiche e dal più ampio dibattito generato dai convegni e seminari di TISP, dai business case individuati nel corso del progetto e da ulteriori riflessioni ed esperienze portate dai partner. Le indicazioni spaziano dal rafforzamento della cooperazione e della condivisione delle conoscenze tra i due settori per favorire lo sviluppo delle digital skills, al facilitare l’accesso alla ricerca; dal finanziamento di iniziative per aumentare l’accessibilità degli e-book a persone con disabilità visive, al promuovere modelli di integrazione tra editoria e ICT efficaci sul piano commerciale, per la creazione di prodotti e innovativi e per la loro ricercabilità online.

Secondo Pierre Dutilleul, Presidente di FEP, “gli editori si impegnano per accrescere l’innovazione del settore e a tenere il passo con l’evoluzione digitale, con l’obiettivo di offrire ai propri lettori nuovi prodotti e servizi, sempre più attraenti e coinvolgenti“.

Dal punto di vista di John Higgins, Direttore di Digital Europe: “l’industria digitale europea guarda con soddisfazione all’impegno con cui gli editori europei si stanno muovendo in direzione dell’innovazione tecnologica per potere valorizzare al meglio gli strumenti offerti dall’ICT. Siamo felici di come TISP stia promuovendo la contaminazione reciproca dei due settori che consente a entrambi di rispondere tempestivamente all’evoluzione delle esigenze dei nostri consumatori“.

Marco Polillo, Presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE), che coordina il progetto, ha sottolineato: “le raccomandazioni di TISP sono un risultato importante del dialogo in atto tra i due settori, le cui prospettive convergono nell’identificazione di esigenze comuni e nella messa a punto di linee guida realistiche per i policy makers europei. È significativo che questa presa di posizione congiunta sia il frutto di un progetto coordinato da un’organizzazione italiana durante il semestre italiano di presidenza europea“.

Conferenza “Concorrenza e innovazione nelle comunicazioni elettroniche”, Roma, Università Luiss, 17 gennaio 2014

In occasione della chiusura del Master di II livello in Diritto della Concorrenza e dell’innovazione, edizione 2013, organizzato dalla LUISS Guido Carli in collaborazione con l’Università Europea di Roma, L’Osservatorio di Proprietà Intellettuale, Concorrenza e Comunicazioni organizza un seminario sul tema: “Concorrenza e innovazione nelle comunicazioni elettroniche“, relatore il Prof. Angelo Marcello Cardani, Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che si terrà il giorno 17 gennaio 2014, alle ore 17.30, presso la sede della LUISS G.C. di Via Parenzo 11, Aula Magna.

Per maggiori informazioni:
Locandina dell’evento

Si prega di confermare la partecipazione all’indirizzo e-mail osservatorioproprietaintellett@luiss.it