MPA vs. 2600.com: la Corte decide

Nella causa tenutasi presso la Corte d’Appello degli Stati Uniti della Seconda circoscrizione, a Manhattan, è prevalsa la tesi della MPA Motion Picture Association, nei confronti di Eric Corley, editore della rivista 2600, definita come hacking oriented, accusato di aver deciso di pubblicare i link al programma DeCSS, che può essere utilizzato per bypassare il sistema di protezione dei contenuti del DVD.
La presente sentenza ha confermato la precedente decisione del Giudice Kaplan della Corte Distrettuale degli Stati Uniti che aveva proibito la pubblicazione del programma in questione.
Il dibattimento ha avuto come terreno di scontro la contrapposizione tra le norme disposte dal DMCA Digital Millennium Copyright Act in materia di tutela del copyright e i diritti tutelati dal Primo Emendamento.

La sentenza

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.