La nuova legge sull’editoria

Approvata lo scorso 21 febbraio dal Senato della Repubblica ma non ancora pubblicata in Gazzetta Ufficiale è la Legge contenente nuove norme sull’editoria e sui prodotti editoriali.
A vent’anni dall’ultima riforma di legge, il Parlamento ha dunque varato, con l’apporto di tutte le forze politiche, un provvedimento idoneo a rilanciare la cultura del nostro paese, attraverso norme che consentono una migliore diffusione di tutti i prodotti editoriali.
E’ significativo che anche il libro, sovente trascurato a fronte di altri prodotti di più immediato impatto sulla opinione pubblica, sia stato preso in considerazione e valorizzato con norme che hanno la potenzialità di sostenere la produzione e la commercializzazione, tanto più importanti nel caso di libri di cultura.
La legge approvata oggi ha anche il merito di allineare l’Italia in materia di regolamentazione del prezzo fisso agli altri paesi europei che da tempo hanno normative molto simili e che hanno già potuto rilevarne gli effetti positivi sulla promozione della cultura.
” Il prezzo fisso” – sottolinea il Presidente dell’AIE, Federico Motta – “è solo uno degli strumenti che può aiutare la crescita di un mercato molto complesso e governato da diversi fattori di influenza”.
La legge è disponibile presso il sito del Parlamento Italiano:
www.parlamento.it/parlam/leggi/messaggi/S4985a.htm
La redazione – Fonte: AIE

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.