Home » News » Sentenze » Importante sentenza della Corte di Appello di Montpellier

Importante sentenza della Corte di Appello di Montpellier

La Corte d’Appello di Montpellier ha emesso una sentenza destinata a fare discutere.
I magistrati hanno infatti ritenuto che un giovane, nella cui abitazione sono stati rinvenuti ben 488 Cd Rom contenenti film, non possa essere ritenuto colpevole di violazione di copyright. Il verdetto della Corte è basato sul principio che lo stesso non possa essere ritenuto colpevole essendosi limitato a effettuare delle copie a titolo personale.
Secondo i giudici francesi non è stata dimostrata l’origine fraudolenta delle copie e in aggiunta a ciò la Corte ha ritenuto che in osservanza alle disposizioni comunitarie in materia il giovane avesse già versato i compensi relativi alle copie private da lui effettuate, compresi nei prezzi di vendita dei supporti vergini e dei masterizzatori, copie per le quali, sottolinea la Corte sposando la tesi difensiva, non è stato dimostrato un ‘uso pubblico’ da parte del giovane.
La sentenza può divenire un importante precedente giurisprudenziale anche in ambito europeo. Bisogna ora attendere la pronuncia della adita Corte di Cassazione.

La redazione (Raimondo Bellantoni)