Un nuovo strumento contro il download illecito

La Palisade Systems, una società per la sicurezza dei network, lancerà sul mercato in settimana un software disegnato per tracciare e bloccare il downloading di brani musicali coperti dal copyright nei servizi di file-sharing.
Creato dalla ditta produttrice di software Audible Magic, questo programma anti-pirateria è fortemente spalleggiato dalla RIAA (Recording Industry Association of America), da tempo in aperta lotta contro la pirateria legata ai servizi di file-sharing .
Doug Jacobson, fondatore della Palisade Systems, ha affermato: “è il genere di cose che ci sentiamo dire dagli atenei o dai privati che fungono da Internet Service Provider; essi vorrebbero non dover filtrare tutto il traffico del peer-to-peer, ma solo il traffico illegale di opere protette da copyright.”
Durante i primi mesi del 2004 funzionari della RIAA hanno accompagnato il direttore esecutivo della Audible Magic, Vance Ikezoye, presso i vari uffici federali governativi al fine di dare visibilità a questa nuova e rivoluzionaria tecnologia anti-pirateria, la quale, se inserita in programmi quali KaZaa o Morpheus, raggiungerebbe lo scopo di bloccare un enorme numero di scambi illegali di files.
Questi servizi, a loro volta, precisato che vedono altamente improbabile l’interazione di un tale software con la loro tecnologia, se non anche impossibile, hanno mostrato scetticismo di fronte ad una tale ventilata proposta, sulla base del fatto che né la RIAA né la Audible Magic hanno mai dato loro dimostrazione del funzionamento di questo nuovo software. Il rappresentante dell’industria di settore P2P United ha detto di aver ripetutamente chiesto alla stessa Audible Magic di vedere questo sistema di filtraggio in azione, ma sempre invano.
Vance Ikezoye ha confermato questa affermazione. “Ciò che ci aspettiamo è la dimostrazione di una seria intenzione di sederci ad un tavolo comune per parlare di affari”, ha fatto sapere il direttore esecutivo della Audible Magic, “ma al momento non sembra che ci sia alcuna parte interessata a trattare con noi.”

La redazione (Alessandro di Francia)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.