Home » News » P2P » Svezia: prima condanna per violazione di copyright perpetrata attraverso sistemi P2P

Svezia: prima condanna per violazione di copyright perpetrata attraverso sistemi P2P

La Corte Distrettuale svedese di Vastmanland ha per la prima volta condannato un individua accusato di avere violato la normativa nazionale in materia di copyright tramite l’utilizzo di un sistema P2P.
Andreas Bawer aveva messo a disposizione in Rete alcuni film affinché gli altri utenti potessero scaricarli.
Il ventottenne utente della Rete è stato condannato al pagamento di una somma di denaro pari a circa 1.900 euro.
Le disposizioni in materia di copyright consentono alle forze dell’ordine di tracciare gli indirizzi IP coinvolti nella distribuzione illegale di file in Rete.
Il nome del detentore dell’indirizzo può però essere rivelato dal provider solo nel caso la violazione abbia rilevanza penale.

La redazione (Raimondo Bellantoni)