La risposta della RIAA sul caso Napster

La Corte Distrettuale che si occupa del caso Napster ha emesso un parere allo scopo di fare luce in merito ai diritti detenuti dalle case discografiche e valutare l’accusa di abuso di copyright che Napster ha rivolto alle stesse.
La Corte ha concesso a Napster l’opportunità di raccogliere prove, allo scopo di preparare la difesa nel giudizio finale richiesto dalle case discografiche.
Inoltre la Corte reputa altamente improbabile che le case discografiche abbiano fallito nel proteggere gli interessi della proprietà relativamente alle opere che sono il fondamento della loro attività .
Cary Sherman, Senior Executive Vice-President e consigliere generale della RIAA ha commentato la cosa affermando che l’accusa di abuso sostenuta da Napster è priva di fondamento e che tutto ciò emergerà dal procedimento.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.