La Corte Suprema degli US deciderà il caso MGM v. Grokster

E’ stata fissata il 29 Marzo l’udienza presso la Corte Suprema sul caso MGM v. Grokster. La Corte dovrà esprimersi riguardo alla questione se le società che sviluppano e distribuiscono programmi per l’utilizzo di reti peer-to-peer violino le leggi sul copyright.
Il procedimento di fronte alla Corte Suprema, il cui esito è atteso per Luglio, è l’ultimo stadio di un giudizio che ha visto contrapporsi nei gradi precedenti accanto a Metro Goldwyn Mayer associazioni dei produttori come RIAA (Associazione Americana delle Industrie Musicali) e MPAA (Associazione Americana Produttori Cinematografici) da un lato e le società produttrici dei programmi di file sharing Grokster e Morpheus dall’altro.
Sinora i produttori dei software in questione sono usciti vittoriosi dal giudizio di Appello conclusosi in Agosto con una sentenza da parte di un giudice della 9th U.S. Circuit Court of Appeals, il quale non ha ravvisato violazioni della normativa sul diritto d’autore.

La redazione (Marco Bertani)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.

Controlla anche

Il Senato francese approva in via definitiva la legge antipirateria in Internet. Le maggiori associazioni italiane di titolari di diritti srivono al Presidente Sarkozy e al Presidente Berlusconi

La legge voluta dal presidente Nicolas Sarkozy per combattere il P2P illegale ha ottenuto ieri …