Le novità della nuova legge sul diritto d’autore

Chiamata legge antipirateria, la nuova legge ha introdotto l’obbligo di apporre un bollino, recante il marchio della Siae, sulla superficie di ogni prodotto che costituisce supporto a un’opera dell’ingegno. Libri, dischi, video-cassette e software saranno contrassegnati dal bollino che indicherà il titolo, il nome dell’autore, il produttore, il numero progressivo del prodotto e, infine, la sua destinazione d’uso.

Novità anche sul fronte delle sanzioni, decisamente più severe rispetto a quelle previste dalla legge precedente: sarà punito non solo chi trae vantaggio dalla pirateria, ma chiunque violi le norme sul diritto d’autore, anche per una sola volta.
Libri o cassette senza bollino sono ritenuti falsi e chi li compra potrà essere condannato a pagare 300mila lire, oltre alla rapida confisca del materiale. Inoltre vedrà pubblicato il proprio nome sui giornali insieme al provvedimento.
Per i pirati previste pene pecuniarie da cinque a trenta milioni di lire e carcere fino a quattro anni.

A cura della redazione – fonte: il Sole 24 Ore del 27 luglio 2000 pagg. 17 e 22

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.