Entrano in vigore oggi le nuove norme sul diritto d’autore

Entra oggi in vigore la legge 248 del 18 agosto 2000, che attua un significativo inasprimento delle pene previste per i reati di contraffazione.
Chi acquista prodotti “abusivi”, cioè sprovvisti del particolare bollino indicante titolo, autore, produttore, numero progressivo e destinazione d’uso, è punibile con una multa di 300.000 lire insieme alla confisca del materiale e alla pubblicazione del provvedimento su un quotidiano nazionale.
Vendere CD-ROM copiati abusivamente o noleggiare video cassette falsificate comporterà l’applicazione di pene detentive da sei mesi a tre anni e multe da cinque a trenta milioni di lire. La stessa sanzione si applica anche a chi duplica in casa propria e solo per uso personale un programma informatico.
Infatti la variazione terminologica introdotta dalla nuova legge punisce la duplicazione del sofware se fatta «per trarne profitto», e non più «a fini di lucro» come in precedenza; e il profitto comprende anche il risparmio di spesa ottenuto copiando il programma invece di comprarlo.
Infine fotocopiare più del 15% di un libro può costare una multa di quattro milioni di lire.La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.