Roxio acquista Napster

Roxio, uno dei maggiori produttori di software a livello mondiale, ha annunciato nei giorni scorsi di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione dell’intero capitale di Napster. Più precisamente, secondo i termini dell’accordo, Roxio acquisterà tutte le proprietà intellettuali della nota società di musica online – compresi i suoi brevetti tecnologici -, mentre non ne rileverà lo stato passivo, comprensivo di tutte le cause giudiziarie pendenti. In cambio della proprietà di Napster, Roxio ha offerto 5 milioni di dollari in contanti e 100.000 warrant di azioni.
Secondo quanto dichiarato dal Presidente di Roxio, l’acquisizione della web company permetterà all’azienda di ampliare il proprio ruolo nel panorama dei media digitali e contribuirà ad allargare l’offerta ai consumatori. Queste sono due delle principali ragioni che hanno, presumibilmente, indotto Roxio a concludere l’affare, oltre, naturalmente, all’evidente compatibilità esistente tra le due società , soprattutto con riferimento alle prospettive per il futuro dei media digitali e dell’entertainment.
La definizione dell’accordo è, peraltro, soggetta all’approvazione del Tribunale fallimentare che sovrintende il caso Napster: si prevede che lo stesso sarà siglato entro il prossimo 27 novembre.

Simona Leo

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.