KaZa è ancora operativa

KaZa e il sistema P2P alla base del servizio di file sharing continuano a essere operativi, nonostante una decisione di una Corte olandese contro i precedenti proprietari.
La Corte ha infatti stabilito che l’azienda realizza e distribuisce un software in grado di favorire la violazione di copyright, stabilendo altresì che l’azienda debba interrompere la distribuzione del suddetto sistema P2P.
Qualche giorno fa KaZa è stata ceduta insieme al suo sistema di file sharing alla società australiana Sharman Networks.
Il sito ha ancora l’Olanda come base operativa è non è dato sapere se Sharman possa essere oggetto di imposizioni a fronte delle decisioni della Corte.
Per ora KaZa rimane online e operativa.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.