Home » News » P2P » Anche KaZaa pensa a tutelare la privacy dei propri utenti

Anche KaZaa pensa a tutelare la privacy dei propri utenti

Allo scopo di proteggere la privacy dei propri utenti e sottrarli alla attività investigativa della Recording Industry Association of America che, sino a ora, ha portato a inviare più 870 citazioni nei confronti di altrettanti utenti, Sharman Networks ha realizzato nuove versioni del proprio popolare programma P2P KaZaa.
La nuova variante ha la caratteristica di poter bloccare qualsiasi intrusione esterna consentendo, quindi, all’utente di proteggere in modo efficace i dati presenti nel proprio computer, impedendo di conseguenza di ottenere informazioni in relazione alla attività di file sharing realizzata.

La redazione (RB)

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.