Home » News » P2P » Anche eDonkey passa la mano

Anche eDonkey passa la mano

L’offensiva RIAA contro il P2P illegale sembra stia dando buoni frutti.
Dopo l’annuncio della chiusura di WinMX, mercoledì scorso il Presidente di MetaMachine, Sam Yagan, ha annunciato che anche eDonkey, sulla scia della famosa sentenza Grokster, ha deciso di interrompere la propria attività o meglio mutare radicalmente la natura della stessa.
Tutto ciò è diretta conseguenza delle lettere inviate da RIAA a sette dei maggiori sistemi P2P chiedendo loro di interrompere la diffusione illecita di materiale protetto da copyright o prepararsi a rispondere del fatto dinanzi alla magistratura.
Yagan ha annunciato di avere ufficialmente comunicato a RIAA di avere dato inizio alle attività necessarie per adeguarsi alle richieste dell’associazione contenute nella comunicazione pervenuta.
E’ stato quindi sottolineato il fatto che eDonkey intende divenire al più presto un sistema completamente legale di commercializzazione online di contenuti, operante mediante meccanismi affini al P2P.
Secondo Yagan la decisione della Corte in merito al caso Grokster segna la fine di tutte le piccole realtà aziendali del ‘comparto’ P2P non perché queste siano realmente colpevoli di violazione di copyright, ma solo in quanto non possiedono la forza economica per poter ingaggiare estenuanti battaglie legali.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.