UK: Triplicato lo scaricamento illecito di film e programmi TV

Una ricerca condotta dalla British Video Association ha evidenziato come negli ultimi 12 mesi il downloading di programmi televisivi e film illecitamente distribuiti in Rete è triplicato.
Secondo la stima contenuta nel rapporto sono 1,67 milioni gli individui che hanno scaricato i suddetti contenuti nel corso dell’ultimo anno, mentre il dato relativo ai 12 mesi precedenti attestava il numero a quota 570.000.
La perdita generata da questa illecita attività è stata determinata in 45 milioni di sterline, dato peraltro riferito solo alla commercializzazione di DVD.
La ricerca è stata condotta da TNS sulla base di un panel di consumatori compresi tra 12 e 74 anni di età formato da 16.000 unità e denominato Audio Visual Trak.
La ricerca ha anche fornito il profilo qualitativo dei downloader che risultano essere giovani (i tre quarti di essi hanno una età inferiore ai 35 anni) e di sesso maschile (67%).
La maggior parte di loro accede alla Rete mediante connessioni “a banda larga”, il 67% si connette 6/7 giorni alla settimana, mentre il 31% acquista abitualmente DVD in Internet.
La ricerca ha anche evidenziato che l’attività di scaricamento dei file avviene nell’89% dei casi dall’abitazione.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.