UK: al via i lavori per l’introduzione del cosiddetto diritto di seguito

L’Ufficio Brevetti britannico ha dato il via a una serie di consultazioni in merito al recepimento della Direttiva 2001/84/EC relativa al “diritto di seguito”.
Con diritto di seguito si intende il diritto dell’autore di un’opera d’arte originale a percepire un compenso monetario in relazione a ogni cessione successiva alla prima operata dallo stesso, (l’elencazione delle opere soggette a diritto di seguito è contenuta nell’art. 2 della stessa direttiva: “Opere d’arte cui si applica il diritto sulle successive vendite. – 1. Ai fini della presente direttiva, si intendono per opere d’arte gli originali delle opere delle arti figurative, come i quadri, i “collages”, i dipinti, i disegni, le incisioni, le stampe, le litografie, le sculture, gli arazzi, le ceramiche, le opere in vetro e le fotografie, purché si tratti di creazioni eseguite dall’artista stesso o di esemplari considerati come opere d’arte e originali. 2. Le copie di opere d’arte contemplate dalla presente direttiva, prodotte in numero limitato dall’artista stesso o sotto la sua autorità , sono considerate come originali ai fini della presente direttiva. Tali copie sono abitualmente numerate, firmate o altrimenti debitamente autorizzate dall’artista.”)
La direttiva precedentemente citata sarà implementata in Gran Bretagna all’inizio del prossimo anno. Il giro di consultazioni posto in essere dall’Ufficio Brevetti intende offrire la possibilità ai soggetti interessati dagli emendamenti previsti di esprimere le proprie opinioni.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.