SCO afferma di avere le prove che attestano la proprietà del sistema Unix

SCO afferma che esiste una modifica all’atto di compravendita delle attività di Novell del ’95 e datato 1996.
Nella modifica sarebbe compresa la clausola contrattuale che prevede che “tutti i diritti della tecnologia Unix e UnixWare, inclusi i copyright, vengono trasferiti a SCO”.
Novell dal canto suo afferma di non avere trovato documenti di tale tipo nei propri archivi, ma che una tale previsione significherebbe solo che SCO detiene il copyright su Unix, ma non la proprietà dei brevetti ancora detenuti da Novell.
Difficile dire dove porterà una battaglia giocata molto su questioni “dialettiche”, ma comunque fondamentale anche per il destino di Linux

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.