Preoccupazioni in Canada per la proposta di legge avanzata in materia di copyright

Non poche apprensioni sta suscitando presso la comunità dei ricercatori la nuova proposta di legge avanzata dai legislatori canadesi in tema di copyright.
Se il progetto sarà approvato le misure tecnologiche di protezione dei contenuti non potranno essere aggirate senza violare la normativa.
Tra le ‘technology protection measures (TPMs)’ sono inclusi sistemi come il watermarking e l’ormai famoso CSS , il sistema posto a protezione dei contenuti presenti sui DVD.
Secondo la comunità dei ricercatori del settore informatico le norme, se approvate, renderebbero assai difficoltosa le ricerca in campo informatico e minerebbero la possibilità per il settore di progredire.
I ricercatori chiedono dunque l’inserimento di specifiche previsioni che, esplicitamente, li escludano dalla possibilità di essere perseguiti nello svolgimento del proprio lavoro anche al verificarsi di violazioni dei predetti sistemi di protezione.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.