MPAA all’attacco contro il download illegale dei programmi televisivi in Rete

MPAA ha intentato una azione legale contro sei siti che attraverso il sistema BitTorrent mettevano gli utenti in grado di scaricare e condividere copie di programmi televisivi.
ShunTV, Zonatracker, Btefnet, Scifi-Classics, CDDVDHeaven, e Bragginrights, sono i siti oggetto della azione MPAA e attraverso i quali più di 100.000 persone al giorno potevano accedere ai predetti programmi.
Dan Glickman, Presidente e CEO di MPAA, ha fatto presente che l’equilibrio economico di una serie o di un programma televisivo non dipende solo dalla remunerazione derivante dal passaggio sulla Rete committente, ma anche dalla commercializzazione del programma su altre reti o attraverso altri canali distributivi.
Tale equilibrio è messo i pericolo dalla diffusione delle produzioni attraverso i canali P2P. Questo ha portato MPAA a decidere di agire.
I convenuti rischiano una condanna al pagamento di un risarcimento relativo alla violazione che può variare tra i 30.000 e i 150.000 dollari per violazione.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.