La Russia ratifica una controversa legge sul copyright

La Duma, la camera bassa del Parlamento russo, ha ratificato un emendamento al codice penale che porterebbe coloro i quali violino la normativa in materia di diritto d’autore a rischiare fino a cinque anni di detenzione.
L’emendamento comprende sia i reati legati al plagio, che la distribuzione non autorizzata di materiale protetto da copyright, come libri, film o musica.
Il plagio comporta una condanna a sei mesi, mentre le violazioni di copyright possono appunto portare a una condanna sino a cinque anni.
Molti delegati hanno però espresso le loro preoccupazioni in merito alla nebulosità della terminologia adottata nella redazione dell’emendamento.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.