La Disney non accetta compromessi sulla causa di infrazione di copyright della canzone “The Lion Sleeps Tonight”

La Walt Disney Co. ha fatto sapere che non si ritiene colpevole di infrazione di copyright sulla canzone “The Lion Sleeps Tonight”, uno dei brani più famosi del continente nero.
La famiglia del compositore del brano, lo Zulu Solomon Linda, stanno infatti intentando causa contro il gigante dei cartoni animati in Sud Africa per infrazione del copyright su di una canzone che si ritiene abbia già guadagnato $15 milioni da che fu composta, nel 1939.
Il brano infatti, originariamente intitolato “Mbube”, è stato registrato da più di 150 artisti in tutto il mondo, e faceva parte della colonna sonora del film “Il Re Leone” della Walt Disney.
La Walt Disney ha però fatto sapere di aver corrisposto i diritti di sfruttamento del brano alla Abilene Music, il gruppo che ne amministra i diritti in suolo statunitense. Quindi se violazione di copyright c’è stata, secondo il portavoce della Walt Disney i legittimi proprietari del brano dovrebbero vedersela proprio con la Abilene Music.
Ma l’avvocato sud-africano Owen Dean ha ribattuto che se certo la Disney ha ragione sul punto, la stessa risulta colpevole di violazione di copyright in base alla legge inglese vigente nel paese al momento della registrazione della canzone, nel 1939. In base a tale legge i diritti patrimoniali sul brano avrebbero dovuto ritornare alla famiglia Linda ‘ che ora vive in povertà a Soweto ‘ dopo 25 anni dalla morte del compositore del brano, avvenuta nel 1962.
La famiglia Linda chiede $1.9 milioni in danni, e sta portando avanti l’azione legale contro la Walt Disney dal momento che la Abilene Music non ha interessi patrimoniali in Sud Africa.
L’Alta Corte di Pretoria ha ritenuto che nella causa rientrino anche l’uso che la Disney ha fatto di alcuni suoi marchi, tra cui Topolino e Paperino. Ciò significa che se la famiglia Linda dovesse vincere la causa, lo sfruttamento economico derivato dall’uso di tali marchi verrebbe assegnato ad essa.

La redazione (Alessandro di Francia)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.