Hollywood sta pensando di commercializzare i film in Rete

Dopo quasi un anno di studio della situazione le major del cinema si stanno preparando a commercializzare i film attraverso la Rete.
L’industria aveva già fatto qualche tentativo non particolarmente convinto di rendere possibile la visione dei film sul Web, ma ora, in considerazione dell’enorme potenzialità espressa dal mercato, sembra maggiormente interessarsi alla vendita online anche in considerazione della sentenza della Corte Suprema in merito al caso Gorkster che pare aver portato una ventata di sicurezza alle major accelerando il processo.
Attualmente Sony sta ultimando la conversione di 500 titoli da commercializzare prossimamente e anche Universal sta ‘smaterializzando’ 200 film mentre Time Warner ha già raggiunto quota 5.000.
Le case cinematografiche distribuiranno i propri prodotti attraverso sistemi quali Movielink, MSN, Sony’s Connect service, Target’s Target.com e CinemaNow.
I prezzi dovrebbero essere simili a quelli praticati per i DVD.
I ‘piani alti’ delle major hanno specificato che non si intende con questa iniziativa proporre un prodotto che sostituisca il DVD ma semplicemente cogliere quella che sembra essere una notevole opportunità di mercato.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.