Exploit Systems annuncia la realizzazione di una nuova soluzione per il P2P

Exploit Systems ha annunciato di aver sviluppato un sistema che consente, ai detentori di copyright, di distribuire le proprie creazioni in formato digitale, ottenendo profitti, anche attraverso sistemi di file sharing basati sulla tecnologia P2P, decentralizzati e privi di meccanismi di management.
I problemi legati all’impossibilità di difendersi da una miriade di sistemi privi di un controllo centralizzato come Gnutella o FastTrack, hanno reso necessario lo sviluppo di sistemi sempre più sofisticati di difesa da queste forme di pirateria.
I sistemi sino ad ora elaborati hanno però sollevato molte polemiche relativamente alla liceità delle metodologie adottate.
Exploit Systems sembra proporre, secondo quanto dichiarato dal CEO Scott Hunter, un approccio alternativo in grado di mettere d’accordo i titolari dei diritti e gli utenti della rete.
Il sistema, afferma sempre Hunter, è basato su tecniche di marketing e di distribuzione in grado di portare benefici non realizzabili attraverso lo scontro sul piano legale. Il risultato dovrebbe concretizzarsi per i titolari dei diritti, in un recupero dei flussi reddituali potenziali e in un espansione delle loro potenzialità di mercato, a fronte di una maggiore soddisfazione per gli utenti della rete, in grado di accedere a prodotti qualitativamente migliori.

La redazione – Fonte: Mi2N

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.