DiMA si schiera con le proposte dell’Unione Europea

Nel corso del meeting organizzato da Wipo a Ginevra con la partecipazione di più di cento nazioni, Jonathan Potter, Executive Director di Digital Media Association (DiMA), si è apertamente schierato con quanto sostenuto dalla Commissione Europea relativamente ai diritti relativi al broadcast.
La Commissione Europea sostiene infatti che debba essere fornita una protezione anti pirateria di tipo tradizionale ai segnali emessi dalle reti radiotelevisive a prescindere dalla tecnologia utilizzata per la diffusione di tali segnali.
Ciò porrebbe i palinsesti e le trasmissioni diffuse attraverso il media Internet, sotto la medesima protezione predisposta per le emissioni diffuse tramite mezzi tradizionali quali radio e televisione.
Sempre Potter ha dichiarato: “Si tratta d una storica opportunità per stabilire una struttura in base alla quale i corpi normativi definiscano concetti quali broadcasting, media e proprietà intellettuale”.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.