Associazione consumatori europea denuncia le major

L’associazione europea dei consumatori Test-Aankoop, con sede in Belgio, Francia, Olanda ha deciso di adire le vie legali contro le maggiori case discografiche per aver commercializzato CD musicali protetti che non consentono un utilizzo su dispositivi quali i PC o le autoradio.
L’associazione ha raccolto i reclami di centinaia di utenti che hanno denunciato l’impossibilità di disporre liberamente dei CD acquistati.
La causa potrebbe rappresentare una pietra angolare in materia, come nelle intenzioni del portavoce dell’associazione che cercherà di raccogliere attorno a sé altre organizzazioni di consumatori.
EMI, Universal Music, Sony Music e BMG saranno interessate dall’azione che ha come scopo primario ottenere la cessazione della produzione e distribuzione di CD che non consentono un piena disponibilità da parte dell’utente.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.