U.K., pirata condannato a scontare pesante pena detentiva

David Stanley di anni 32 è stato condannato a quattro anni e cinque mesi di reclusione per essere stato riconosciuto colpevole dell’accusa di associazione a delinquere e per aver cercato di sviare il corso della giustizia.
La Corte ha ritenuto Stanley il leader di una grande organizzazione dedita alla pirateria.
Il risultato è giunto dopo una investigazione durata due anni che ha portato all’arresto di undici persone e al sequestro di una quantità estremamente rilevante di materiale illecito (MP3, CD, hardware per la duplicazione).
La sentenza è stata particolarmente severa nei confronti di Stanley in quanto recidivo (aveva continuato la propria attività illecita anche nel corso del completamento dell’investigazione in libertà su cauzione).
Il giudice Croft, che ha emesso la sentenza, ha dichiarato che è incalcolabile il danno arrecato dall’organizzazione ai titolari dei diritti.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.