Sequestrati a Roma oltre 51.000 giocattoli e oltre 17.000 occhiali da sole contraffatti

I finanzieri del Comando Provinciale di Roma, ha seguito di una complessa operazione di servizio volta a reprimere l’illecita commercializzazione di prodotti contraffatti, hanno individuato, a Roma, quattro depositi all’interno dei quali è stata rinvenuta, e successivamente posta sotto sequestro, merce contraffatta composta da oltre 51.000 giocattoli sprovvisti del marchio “CE”, oltre 17.000 occhiali da vista, oltre 11.000 coltelli e circa 1.500 cover per cellulari.
L’intervento delle Fiamme Gialle ha avuto origine a seguito di una specifica attività di monitoraggio e pedinamento effettuata nei confronti di mezzi pesanti provenienti dagli scali doganali di Napoli e Genova.
A seguito di tale attività , i finanzieri individuavano, nella capitale, una società ed una ditta individuale, entrambe gestiti da cittadini cinesi, che avevano depositi commerciali situati nell’hinterland romano. Il successivo accesso e le perquisizioni presso i depositi delle due società permetteva di rinvenire e sequestrare dispositivi medici e giocattoli la cui immissione in commercio sarebbe stata sicuramente pericolosa per la salute degli ignari acquirenti, i quali avrebbero utilizzato impropriamente occhiali da vista con i requisiti non rispondenti ai rigidi standard di sicurezza a livello europeo ed, inoltre, avrebbero acquistato giocattoli fabbricati con materiali pericolosi per la salute dei piccoli utenti.
I gestori delle due società , tre cittadini di origine cinese, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per contraffazione e commercio di merce priva della prescritta e regolare marcatura “CE”.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.