L’FBI in azione per combattere la pirateria contro le TV satellite

L’FBI ha sgominato un’organizzazione dedita al furto dei contenuti delle TV via satellite.
L’operazione, portata a compimento al termine di una attività investigativa durata circa un anno, ha portato, la scorsa settimana, all’arresto di cinque persone.
Le investigazioni avevano infatti portato alla scoperta di una chat room “segreta”, utilizzata dalle persone tratte in arresto per lo scambio di dati e lo sviluppo di nuove soluzioni tecniche orientate alla pirateria.
Nel corso del tempo la lunga operazione denominata “Operation Decrypt” ha condotto all’arresto di un totale di 17 persone accusate di aver sviluppato e distribuito software e hardware per appropriarsi in modo illecito dei contenuti delle TV via satellite a pagamento.
Alcune delle accuse mosse all’organizzazione consistono in una violazione delle determinazioni del Digital Millenium Copyright Act.
Secondo quanto dichiarato, l’organizzazione sembra aver causato danni per 14,8 milioni di dollari alle TV a pagamento DirecTV e DISH Network.
Secondo l’FBI esiste una seria possibilità che possano verificarsi altri arresti.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.