Scoperta dai Carabinieri di Pontedera centrale di riproduzione di CD

Prosegue senza sosta l’attività delle forze dell’ordine per contrastastare il mercato dei falsi nel periodo natalizio.
Nelle scorse ore i Carabinieri hanno portato a termine un’operazione che ha permesso di svelare un rilevante commercio di cd musicali pirata in Toscana. Diciassettemila CD musicali contraffatti, 2.600 dei quali ancora da duplicare, un computer, masterizzatori, un impianto per plastificare e per riprodurre le copertine dei CD.
Sono stati sequestrati dai carabinieri di Pontedera nel corso di un’operazione che ha portato all’arresto di un senegalese, di 40 anni. Secondo gli investigatori, l’immigrato, con regolare permesso di soggiorno e un negozio nella cittadina Toscana, aveva creato una capillare rete di vendita che gli permetteva di distribuire i CD contraffatti in diverse province della Toscana, da Firenze a Pisa, Lucca e Livorno.
L’immigrato, si era inoltre attrezzato per falsificare le patenti di guida che poi forniva ad altri extracomunitari, soprattutto a connazionali.
La scoperta del centro di produzione di CD musicali è stata effettuata dopo un perquisizione disposta dalla dottoressa Laura Canovai della Procura di Pisa. I carabinieri sono arrivati al termine di complesse indagini dopo aver seguito le tracce di ingenti quantità di Cd «vergini», pronti per le registrazioni, acquistati dal senegalese.
L’arrestato aveva attrezzato una sala di registrazione «fantasma», collocata in una zona decentrata della città . Un centro in cui produceva e duplicava CD musicali che in parte ri vendeva poi in un negozio – senza alcuna autorizzazione – nella centrale piazza del Duomo. Proprio qui i carabinieri, nel corso di ripetuti appostamenti, avevano più volte notato uno strano viavai di giovani senegalesi che andavano a rifornirsi di prodotti musicali contraffatti.
Il senegalese – le cui iniziali sono M. K. – dovrà rispondere di falsità in atto privato oltre che della violazione alle norme che tutelano il diritto d’autore. Nell’ambito della stessa operazione i carabinieri hanno denunciato, in stato di libertà , altri senegalesi trovati in possesso di patenti di guida contraffatte.

La redazione – Fonte: FIMI

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.