Pirateria: gli artisti stranieri disertano l’Italia’

Nell’ambito della strategia internazionale di contrasto alla
contraffazione musicale, che in Italia costituisce il 25% del mercato,
è allo studio la decisione di escludere Roma e Firenze dalle tappe dei
tour degli artisti stranieri, in generale più sensibili al fenomeno, a
causa dell’inerzia delle due amministrazioni nella lotta alla pirateria
musicale. L’iniziativa è già stata prospettata al management di alcune
star internazionali.
Roma è al secondo posto nelle città italiane con il
più alto livello di pirateria musicale. A Firenze il fenomeno è in
grande aumento.
Questo è un primo passo al quale seguiranno iniziative
di senbilizzazione anche degli artisti locali. E’ abbastanza
imbarazzante vedere episodi di note star internazionali che davanti al
proprio albergo o al ristorante si vedono offrire cd falsi da venditori
abusivi senza che via sia alcuna iniziativa repressiva.

La redazione – Fonte: FIMI

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.