La Polizia moscovita lancia una nuova offensiva antipirateria

Le forze di polizia di Mosca hanno lanciato una vasta azione antipirateria in città e nelle zone limitrofe allo scopo di infierire un colpo decisivo alle organizzazioni dedite alla contraffazione di materiale audiovideo.
Sia in città che nell’hinterland moscovita si trovano, infatti, molti impianti che realizzano supporti audio e video contraffatti. Le autorità russe si stanno impegnando per cercare di arginare una fenomeno che rischia di compromettere l’entrata della Russia all’interno della WTO.
Secondo Filip Zolotnitsky della Economic Crime Police di Mosca l’operazione ha già iniziato a dare i primi frutti con sequestri di ingenti quantitativi di materiale e la chiusura di numerosi impianti di produzione.
Se da un lato la normativa russa in materia di diritto d’autore si sta ponendo in linea con quanto avviene negli altri Paesi, da un punto di vista della fattiva lotta al crimine molto deve essere ancora fatto e azioni di questo tipo intendono rassicurare la comunità internazionale in merito all’impegno profuso.
La fine dell’operazione denominata ‘Counterfeit’ è prevista in capo a un paio di settimane.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.