GDF sequestra a Palermo una centrale di duplicazione di CD

Una centrale per la riproduzione di compact disc pirata è stata scoperta a Palermo dal Nucleo provinciale di polizia tributaria della Guardia di Finanza, che la ritiene una delle più grandi e organizzate sale di duplicazione mai individuate nel territorio siciliano.
La centrale era installata nello scantinato di un condominio del quartiere Montepellegrino, tra le vie Montalbo e Impastato, e secondo i finanzieri riforniva numerosi venditori ambulanti di cd pirata. Il titolare, un pregiudicato di 46 anni, è stato arrestato e altre quattro persone sono state denunciate a piede libero.
Un giro d’affari imponente con i gestori del centro di riproduzione che avevano anche realizzato cataloghi per i “rappresentanti” che raccoglievano le ordinazioni.
Alla sala erano addette quattro persone che manovravano 41 masterizzatori ad alta velocità . Oltre a questi apparecchi e a tre personal computer, sono stati sequestrati 6.000 cd contraffatti, uno scanner, tre stampanti e altri strumenti utilizzati per le incisioni.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.