L’enforcement dei diritti di proprietà intellettuale, Milano, Palazzo Turati

L’enforcement dei diritti di proprietà intellettuale
29 ottobre 2004
Palazzo Turati, Sala Conferenze
Via Meravigli, 9/b

Segreteria Organizzativa:
American Chamber of Commerce in Italy
Fax: 02.80.57.737 ? e-mail: [email protected]
per informazioni: AmCham Italy – tel. 02.86.90.661

costo: 90 Euro + IVA

A pochi mesi dall’approvazione della direttiva 2004/48/CE sull’enforcement dei diritti di proprietà intellettuale questo convegno rappresenta la prima occasione per fare il punto sulla situazione del diritto applicato in materia di proprietà intellettuale con alcuni fra i più importanti operatori del settore.
La direttiva – pensata soprattutto in funzione del recente allargamento della Comunità a 25 Stati – ha l’espressa finalità di armonizzare le normative nazionali con riferimento alle misure nei confronti delle violazioni, agli strumenti di prova e al risarcimento del danno, nell’ottica di un rafforzamento della tutela dei diritti di proprietà intellettuale.
Le sanzioni anche cautelari comprendenti sequestro, inibitoria, penalità di mora, ritiro o esclusione dai circuiti commerciale e distruzione delle merci contraffattive, nonché – per le violazioni commesse su scala commerciale – il sequestro conservativo di beni dell’autore della violazione compresi i conti correnti bancari, sono pensate come deterrente per arginare il fenomeno sempre crescente della contraffazione e della pirateria.
La medesima finalità hanno le norme in materia di acquisizione della prova e di risarcimento del danno, volte a mettere in condizione il titolare dei diritti di tutelare adeguatamente gli investimenti compiuti per la produzione e commercializzazione delle proprie creazioni intellettuali. In quest’ottica si inseriscono fra l’altro le più incisive disposizioni sulla protezione degli elementi di prova e sull’acquisizione di informazioni, oltre che le nuove regole che disciplinano il risarcimento del danno.
L’impatto pratico di questo armamentario di difese offerte al titolare dei diritti va tuttavia valutato alla luce dell’attuazione che la normativa comunitaria avrà nei diversi Paesi. Sotto questo profilo, il processo di attuazione della direttiva enforcement si innesta nel nostro Paese in un quadro normativo della tutela dei diritti in materia di proprietà in costante evoluzione, in cui si segnalano la recente introduzione delle sezioni specializzate in materia di proprietà industriale ed intellettuale e l’ormai prossima approvazione del Codice della Proprietà Industriale, che – soprattutto alla luce dell’introduzione del rito societario e della conseguente stabilizzazione dei provvedimenti cautelari – è destinato ad avere un rilevante impatto sulla tutela dei diritti nella nostra materia.
L’attuazione della direttiva sull’enforcement è dunque chiamata a chiudere il processo di trasformazione che sta attualmente vivendo il diritto applicato nella nostra materia nel tentativo di avvicinare la giurisdizione italiana a quella di Paesi europei più avanzati nella lotta alla contraffazione quali la Gran Bretagna e la Germania, anche se resta ad oggi irrisolto il nodo della scarsità di risorse destinate dallo Stato italiano alla creazione di un sistema di tutela realmente efficiente.
Il presente convegno è dunque finalizzato a verificare quale sia ad oggi il grado di effettività della tutela dei diritti di proprietà intellettuale nel nostro sistema, e come essa possa migliorare per effetto dell’attuazione della direttiva sull’enforcement, del nuovo rito societario e dell’entrata a regime delle sezioni specializzate.

Programma:

Ore 9.00 – registrazione dei partecipanti

Ore 9.30 – Saluti e introduzione – Avv. Mario Traverso – American Chamber of Commerce in Italia e LES Italia

Ore 9.40 – Relazione: Come cambia l’enforcement dei diritti di proprietà intellettuale in Europa e in Italia (La direttiva sull’enforcement dal punto di vista dei giudici, dell’Università e dell’impresa)

Relatore:
– Prof. Avv. Giuseppe Sena – Università Statale di Milano – confermato

Ore 10.00 – Panel discussion
Panel:
– Dr. Vittorio Ragonesi – Consigliere Corte di Cassazione
– Dr. Michele Marchesiello – Presidente Sezione Specializzata Tribunale di Genova
– Avv. Lucio Riva – Responsabile Affari Legali Barilla Spa

Moderatore:
Avv. Luciano Daffarra – Presidente Comitato IPR Camera di Commercio Americana in Italia

Ore 10.45 – Dibattito con il pubblico

Ore 11.15 – Coffee Break

Ore 11.40 – Relazione: L’inibitoria e gli altri rimedi a tutela del titolare dei diritti. Finalmente sanzioni più efficaci?

Relatore:
– Prof. Avv. Luca Nivarra – Università di Palermo

Ore 12.00 Panel discussion

Panel
– Dr. Mario Barbuto – Presidente Sezione Specializzata Tribunale Torino
– Prof. Avv. Giorgio Floridia – Università Cattolica di Milano
– D.ssa Nora Maria Braun – già consigliere legale IFPI secretariat – Londra

Moderatore:
– Avv. Dr. Simona Lavagnini – LGV Avvocati

Ore 12.30 Dibattito con il pubblico

Ore 13.00 Lunch Break

Ore 14.00 – Relazione: La prova della violazione e il risarcimento del danno. Verso un sistema di discovery?
Relatore: Prof. Andrea Giussani – Università di Urbino

Ore 14.30 Panel Discussion

Panel
– Dr. Cesare de Sapia – Giudice Sezione Specializzata Tribunale Milano
– Prof. Avv. Mario Franzosi – Università di Parma
– Prof. Luigi Prosperetti – Università di Milano Bicocca
– Ing. Luciano Bosotti – Studio di consulenza Buzzi-Notaro-Antonielli d’Oulx

Moderatore:
– Avv. Fulvio Mellucci – Studio Legale Ughi & Nunziante

Ore 15.15 Dibattito con il pubblico

Ore 15.45 – Relazione: L’enforcement penale e doganale.

Relatore:
Prpf. Avv. Mario Franzosi – Visiting Professor Washington University

Ore 16.10 Panel
– Dr. Gianluca Bragò – Pubblico Ministero – Procura presso il Tribunale di Milano
– Dr. Alesio Fiorillo – Direttore Dipartimento Doganale Regione Lombardia
– Avv. Elvira Svariati – Studio legale Svariati

Moderatore
– Avv. Daniela Mainini – Studio legale Mainini & Associati (Confermato)

Ore 17.00 – Dibattito con il pubblico

Ore 17.30 – Note conclusive – Avv. Giorgio Mondini – Co-Presidente Comitato IPR Camera di Commercio Americana in Italia

Ore 18.00 – Chiusura dei lavori

Su Costanza Ruggiero

Avvocato civilista, collabora con lo Studio legale d'Ammassa & Partners. Cantante di una rock band, corista e solista gospel, appassionata di disegno libero.