Studente di Princeton svela tecniche per aggirare sistemi anticopia

Alex Halderman, uno studente di Princeton nel campo delle tecnologie legate ai computer, ha redatto un documento in cui descrive un metodo per aggirare la protezione anticopia presente all’interno dell’ultimo CD del cantante Anthony Hamilton realizzato con la casa discografica BMG. Il metodo viene descritto come un procedura piuttosto semplice essendo definito come “one-click method”.
Secondo quanto riportato da Wendy Seltzer legale di EFF, Halderman nello scritto sostiene che gli acquirenti sono gli unici utenti a essere danneggiati dall’inserimento di tali tecnologie che impediscono la piena disponibilità del bene acquisito.
Tali protezioni costringerebbero l’utente ad accedere ai sistemi P2P per poter scaricare i brani presenti in modalità protetta sui supporti digitali in un formato compatibile con dispositivi portatili quali, per esempio, iPod di Apple.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.