Pene più severe per chi viola il copyright in Inghilterra

E’ stato approvato un progetto di legge che porta da due a dieci anni la pena massima per coloro i quali si rendano responsabili di violazione di copyright.
La legge proposta dal membro del Parlamento Vincent Cable, consente anche, alle forze di polizia, di aumentare la possibilità di ottenere mandati di perquisizione e di ottenere il sequestro dei beni.
La legge denominata Copyright etc and Trade Marks (Offences and Enforcement) Bill, è stata approvata senza alcuna difficoltà da entrambe le camere e ha ricevuto il cosiddetto Royal Assent lo scorso venerdì.
Entrerà in vigore nel prossimo autunno.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.