Le Label Indipendenti si rivolgono alla Commissione Europea in merito alla fusione Sony/BMG

Le etichette indipendenti si sono rivolte alla Commissione Europea lamentando il fatto che non sia stata data loro la possibilità , in quanto soggetti interessati dall’operazione, di appellare la decisione relativa alla autorizzata fusione tra Sony e Bmg che, nel frattempo, stanno concretizzando in misura sempre maggiore il loro progetto.
Gli indipendenti sottolineano il fatto che a distanza di due mesi dalla decisione non è ancora stato reso pubblico il documento contenente la motivazione della stessa, nonostante, asseriscono, fosse necessaria solo una rapida opera di alienazione dei contenuti relativi a particolari commerciali da considerarsi segreto industriale e quindi non divulgabili.
Senza tale documento risulta impossibile porre in essere un appello e le etichette indipendenti si trovano quindi impossibilitati a opporsi alla decisione.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.