Gli USA richiedono l’estradizione per un pirata australiano

Raymond Griffiths, di Bateau Bay in Australia, è stato accusato da un gran giury federale del Connecticut di fare parte di uno dei più vecchi e bene organizzati gruppi dediti alla pirateria in Rete, l’ormai famoso Drink or Die.
A Griffiths sono stati mossi due capi d’accusa il primo è di organizzazione a delinquere volta alla violazione del diritto d’autore e la seconda di violazione dello stesso.
Per tale motivo ne è stata chiesta l’estradizione.
In caso fosse riconosciuto colpevole di entrambi capi di accusa potrebbe essere condannato a una pena detentiva di massimo 10 anni da scontarsi in una prigione federale e al pagamento di una somma pari a 500.000 dollari americani.
Secondo il Procuratore statunitense Paul McNulty l’azione ha anche lo scopo di dimostrare che il braccio della giustizia può arrivare ovunque e che quindi nessun pirata deve sentirsi al sicuro.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.