BSA, FAPAV e FPM formano la GdF del Veneto in merito a pirateria software, audiovisiva e musicale

Si rinnova la collaborazione fra Fiamme Gialle e associazioni dei titolari di diritti d’autore multimediali: a Mestre, presso il Comando del Nucleo Regionale di Polizia Tributaria del Veneto, i rappresentanti di BSA (Business Software Alliance), FPM (Federazione contro la Pirateria Musicale) e FAPAV (Federazione AntiPirateria AudioVisiva), hanno effettuato un corso di aggiornamento ai militari preposti alle indagini sul rispetto della proprietà intellettuale, affrontando le recenti evoluzioni normative, le sempre più aggressive minacce dei pirati e le più avanzate evoluzioni della tecnologia in materia di tutela del diritto d’autore.
Introdotti dal Colonnello T. ST Giovanni Mainolfi, gli interventi tecnici sono stati curati da Arnaldo Borsa (Responsabile Antipirateria BSA), Luca Vespignani (Segretario Generale FPM), Morgan Peyrot e Silvia Leo di FAPAV e Vittorio Livraghi di SKY. All’incontro studio ha partecipato una cinquantina tra ufficiali, sottufficiali e militari provenienti dal Comando Regionale e dai Reparti territoriali dipendenti. I relatori hanno illustrato la normativa vigente in materia di proprietà intellettuale, spiegando le diverse forme in cui si manifesta attualmente la pirateria (del software, musicale, audiovisiva e satellitare), che oggi mettono in crisi il concetto stesso di diritto d’autore come concepito dal Legislatore. Quindi, hanno presentato le metodologie più moderne con cui si possono condurre efficaci indagini e verifiche contro organizzazioni criminali sempre aggiornatissime a livello tecnologico.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.