Una fondazione per promuovere il disegno industriale

Valorizzare il patrimonio culturale, materiale e immateriale del Premio Compasso d’Oro ADI e di tutte le altre manifestazioni che promuovono il design italiano.
E’ questo lo scopo principale della neonata ‘Fondazione ADI per il design industriale. La fondazione e’ stata presentata stamane a Milano nella sede dell’Assolombarda dal prof. Gillo Dorfles, che nel 1956 fu tra i fondatori dell’ADI (Associazione per il disegno industriale), e da Giancarlo Aliprandi, presidente dell’associazione e, pro tempore, anche della nuova fondazione.
Uno dei primi obiettivi e’ la costituzione di un Museo del design a Milano. “Milano dovrebbe averlo da tempo – ha sostenuto Dorfles – se ne discute da anni, gia’ dai tempi di Olivetti”.
Per colmare questa lacuna la soluzione potrebbe venire dalla realizzazione di un “design centre”. Una sede, anche piccola, nella quale ospitare tutta la collezione storica del Premio Compasso d’oro. Un patrimonio culturale ma anche economico – il suo valore e’ stimato in oltre un miliardo e cento milioni di lire – di proprieta’ della fondazione (a cui si aggiunge un altro miliardo di lire delle quote dei partecipanti fondatori).
Al momento non e’ ancora stata individuata una collocazione per il Design centre: per questo servira’ la collaborazione degli enti locali: Regione, Provincia e Comune di Milano.

La redazione – Fonte: Ansa

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.