Presentato il Primo rapporto sulla pirateria a Roma redatto da SIAE e dalla Polizia Municipale della città

La SIAE e la Polizia Municipale di Roma hanno presentato il 26 maggio scorso – nella sede della Biblioteca e Raccolta Teatrale del Burcardo – il Primo Rapporto Annuale sugli importanti risultati conseguiti nella lotta alla pirateria nella città più popolata d’Italia.
‘Territorio e Antipirateria’ è il resoconto dell’attività svolta in un anno dal Servizio Antipirateria della SIAE e dal Gruppo Pronto Intervento Traffico (GPIT) della Polizia Municipale capitolina in difesa dei diritti degli autori. Una vera fotografia del territorio che permette di tracciare una mappatura del fenomeno nel Comune di Roma, per ipotizzare una prima strategia complessiva nella lotta alla pirateria nell’ambito romano.
Se il numero maggiore di sequestri è stato effettuato nella zona del I Municipio (830 operazioni), spetta al X Municipio il primato cittadino sia per il numero dei CD che dei DVD sequestrati (pari rispettivamente a 16.550 e a 5.726 supporti), mentre nel XII Municipio è stato realizzato il sequestro del numero più alto di altri tipi di supporti (3.414).
L’intensa attività di indagine svolta dal Gruppo Pronto Intervento Traffico, al comando di Carlo Buttarelli, ha portato anche all’individuazione di vere e proprie centrali di masterizzazione, con il sequestro delle relative apparecchiature (12 masterizzatori e stampanti professionali).
Proprio ieri-ha annunciato nel corso dell’incontro il Comandante Buttarelli- le indagini del GIT hanno portato al sequestro nel quartiere di Tor Bella Monaca, di oltre 5.000 dvd di ‘Kung Fusion’, il film d’azione di Stephen Chow, ambientato nella Cina degli Anni Quaranta, che uscirà nelle sale solo domani 27 maggio.
Per quanto riguarda i primi tre mesi del 2005 sono state, poi, effettuate oltre 2.500 operazioni antipirateria, che hanno portato al sequestro di circa 120.000 supporti. All’allarmante crescita del fenomeno della riproduzione illegale delle opere dell’ingegno, SIAE e Polizia Municipale di Roma rispondono dunque con una capillare azione di contrasto che, grazie allo scambio continuo di informazioni e di know how permette di operare non solo in un’ottica di mero contenimento della pirateria, ma di contrasto alle radici di un fenomeno che, su scala nazionale, crea un danno economico quantificabile nella perdita di 17.000 posti di lavoro e di 1,8 miliardi di euro di mancato introito fiscale per lo Stato.
Sono intervenuti alla presentazione del Primo Rapporto Annuale Silvano Guariso, Sostituto del Presidente SIAE, che ha sottolineato l’importanza dei Servizi di Antipirateria della Società ; Carlo Buttarelli, Comandante del Gruppo Intervento Traffico (GIT), che ha messo in rilievo il ruolo determinante della collaborazione con la SIAE ; Patrizia Domanico, Funzionario GIT, che ha illustrato i particolari del Rapporto e infine Vito Alfano, Direttore Servizi di Antipirateria SIAE, che ha tracciato un bilancio dell’attività dagli Anni Settanta ad oggi.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.