IFPI: 2004 anno piatto per le vendite di musica

La Federazione internazionale delle industrie discografiche (IFPI) ha pubblicato il rapporto sulle vendite per l’anno 2004. Nel documento si mette in rilievo la leggera riduzione delle vendite di CD, compensata dalla crescita del mercato dei DVD musicali e dall’esplosione del mercato della musica digitale online. Sono proprio le vendite online a far segnare nel 2004 il miglior risultato degli ultimi cinque anni, vendite che promettono di aumentare ancora in misura vertiginosa nel corso del 2005. Infatti, nel primo bimestre di quest’anno le vendite di musica in formato digitale, nel mercato statunitense, sono più che raddoppiate rispetto allo stesso periodo del 2004.
Secondo IFPI il pericolo maggiore per il mercato viene ancora una volta dalla pirateria e dal file sharing illecito, in particolare nell’Europa continentale, con esclusione quindi del mercato UK, e in Asia. John Kennedy, Presidente di IFPI, ha dichiarato che la lotta alla pirateria digitale e il sostegno all’espansione del mercato della musica online saranno le priorità perseguite nel corso del 2005.

La redazione (Marco Bertani)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.