Ricerche di mercato: il futuro del CD a rischio’

Nielsen Soundscan ha rilevato che tra il 2001 e il 2002 le vendite di CD sono diminuite del 9%, pari a circa 62.5 milioni di pezzi in meno commercializzati.
Per porre rimedio alla perdita provocata da questa caduta le case discografiche hanno iniziato a realizzare sistemi di distribuzione on line della musica.
Sulla scorta dei dati enunciati, allo scopo di verificare il futuro del CD, Forrester Research ha realizzato una ricerca di mercato condotta su un campione di 4782 soggetti adulti e 1170 giovani.
L’indagine evidenzia che circa il 20% degli americani scarica musica dalla Rete e metà di coloro che scaricano affermano di avere acquistato meno CD.
Lo studio evidenzia altresì come nel giro di cinque anni almeno un terzo delle vendite di prodotti musicali sarà originato dal dowload in Rete.
La previsione di Forrester è che presto i supporti ottici quali DVD e CD e qualsiasi altro supporto “fisico” diverranno obsoleti.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.