Il direttore generale della S.I.A.E. risponde alla FIMI

Il Direttore Generale della S.I.A.E., Gianni Profita, in relazione alle dichiarazioni della Fimi (pubblicata ieri su questo sito) relative alla variazione dell’art. 180 l.d.a., ha precisato che in tutta Europa e nel mondo esistono Società d’Autori le quali, nei rispettivi settori artistici (musica, letteratura, teatro ecc.), svolgono in esclusiva l’attività di intermediazione dei diritti economici degli autori ed editori.
Profita ha altresì affermato che in Italia la disciplina legislativa che riguarda la S.I.A.E. è stata più volte valutata e ritenuta legittima dalla Corte Costituzionale ed anche dall’Autorità Antitrust.
Il Direttore generale ha ricordato che il ruolo della S.I.A.E. è fondamentale per la tutela dei titolari dei diritti d’autore in Italia e nel mondo, anche in forza dei contratti di reciproca rappresentanza che, da molti anni, intercorrono con le Società di Autori estere e che assicurano la possibilità di un’efficace tutela del diritto d’autore a livello mondiale.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.