FIMI, audizione alla camera sullo stato delle tecnologie digitali nel Paese

La Federazione dell’industria musicale italiana è stata sentita lo scorso 12 luglio alla Camera nell’ambito dell’indagine conoscitiva sullo stato delle tecnologie digitali in Italia nel settore delle comunicazioni.
Il Presidente di FIMI, Enzo Mazza, ha illustrato lo stato del settore e le prospettive di sviluppo legate alle nuove tecnologie. “Tutte le analisi di mercato hanno confermato il ruolo centrale della musica nella crescita dell’e-content”, ha detto Mazza alla Commissione. Si tratta ora di definire con chiarezza le azioni di tipo regolamentare e di tutela dei contenuti che guidano lo sviluppo del mercato, e le azioni che sostengano, con incentivi, le piattaforme e i contenuti musicali affinchè queste entrino nella vita quotidiana dei consumatori italiani”. “Oggi, ha concluso Mazza, i contenuti intellettuali costituiscono un patrimonio con potenzialità enormi per il nostro Paese, e vi sono vasti cataloghi di musica italiana che devono ancora essere digitalizzati e messi a disposizione del grande pubblico. E ‘ necessario quindi impostare una strategia congiunta tra operatori e istituzioni affinchè la musica italiana possa godere delle incredibili opportunità fornite dalle reti digitali”.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.