A giorni il rapporto annuale relativo al 2002 della Sezione Musica della S.I.A.E.

La Sezione Musica renderà a giorni disponibili sul sito Siae i dati completi relativi alla gestione 2002 nel consueto Rapporto Annuale. Il Rapporto Musica riporta una quantità di dati e informazioni di notevole interesse, in primo luogo per gli autori e per le Case Editrici ma anche per aziende terze che vi possono attingere elementi preziosi per l’analisi del mercato della musica in Italia.
Il Rapporto Musica, dopo aver esaminato i dati numerici relativi alla popolazione degli autori e degli editori di opere musicali e quelli delle nuove opere dichiarate alla Sezione nel corso dell’anno, passa ad analizzare approfonditamente l’andamento degli incassi per diritti d’autore realizzati nell’anno nei diversi settori di utilizzazione delle opere: dagli spettacoli e intrattenimenti con ballo, ai piccoli e grandi concerti, alle riproduzioni discografiche e videografiche, alla televisione e radiofonia fino alle utilizzazioni nei nuovi media, come le suonerie telefoniche, e sul web.
Tra i dati di maggiore rilievo che emergono dal Rapporto Musica 2002 ‘ anno ancora caratterizzato dal Commissariamento Straordinario della Società ‘ si segnalano a titolo di esempio:
a) l’incremento degli autori e delle aziende editoriali iscritte alla Sezione Musica (presumibilmente in relazione alla semplificazione delle procedure di iscrizione);
b) la lieve diminuzione delle nuove opere musicali dichiarate;
c) l’andamento positivo degli incassi derivanti dai concerti sia di musica leggera che di musica colta e jazz;
d) la crescita della raccolta nel settore dei Nuovi Media;
e) la tenuta del mercato discografico malgrado i diffusi pessimismi.
Complessivamente, l’incasso totale della Sezione Musica nel 2002 si è ridotto lievemente dell’1,04% rispetto al 2001, ma si tratta di un fenomeno di natura prevalentemente contabile mentre il dato “reale” attesta una sostanziale stabilità del mercato. I dati esposti stanno a indicare, globalmente, la tenuta del mercato della musica in un anno come il 2002, a forte rischio recessivo data la situazione politica ed economica internazionale dopo la crisi dell’ 11 settembre 2001.

La redazione (fonte: S.I.A.E.)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.