Home » Tag Archives: riforma

Tag Archives: riforma

Parlamento Europeo e riforma del diritto d’autore: risoluzione (non vincolante) lo scorso 9 luglio per la promozione della diversità culturale e l’accesso ai contenuti

Nella riunione di giovedì 9 luglio scorso, i deputati del Parlamento Europeo hanno dichiarato che le prossime proposte di riforma per adattare il diritto d’autore all’era digitale devono garantire un giusto equilibrio tra i diritti e gli interessi dei creatori e dei consumatori. Il Parlamento chiede inoltre di migliorare l’accesso ai contenuti online a livello transfrontaliero, pur riconoscendo l’importanza delle licenze territoriali, specialmente per quanto riguarda la produzione audiviovisiva e cinematografica.

Il Parlamento ha ascoltato le preoccupazioni degli europei e definitivamente respinto la proposta di limitare il diritto di fotografare liberamente lo spazio pubblico. Questa decisione esemplifica il messaggio centrale della relazione: l’imminente proposta di riforma da parte del Commissario Oettinger deve riflettere il ruolo essenziale e poliedrico delle eccezioni – dando agli autori lo spazio per creare, agli utenti la certezza del diritto per le loro azioni quotidiane e l’accesso a tutti alla cultura e alla conoscenza” ha dichiarato Julia Reda (Greens/EFA, DE), a conclusione del voto.

La risoluzione non vincolante, che valuta l’attuazione degli aspetti fondamentali del diritto d’autore nell’UE, in vista della prossima proposta di modernizzazione del diritto d’autore della Commissione, è stata approvata con 445 voti a favore, 65 contrari e 32 astensioni.

Migliorare l’accessibilità transfrontaliera per la cultura e la conoscenza

Il Parlamento afferma che ai consumatori è negato troppo spesso l’accesso ad alcuni servizi legati ai contenuti per ragioni geografiche, sottolineando che le pratiche di blocco geografico adottate dall’industria non dovrebbero impedire alle minoranze culturali che vivono negli Stati membri dell’UE di accedere ai contenuti o ai servizi, sia gratuiti che a pagamento, offerti nella loro lingua; Esorta quindi la Commissione a proporre soluzioni adeguate per migliorare l’accessibilità transfrontaliera dei servizi e dei contenuti protetti da diritto d’autore per i consumatori.

Tuttavia, Il Parlamento prende atto anche dell’importanza delle licenze territoriali, specialmente per la produzione audiovisiva e cinematografica, che riflettono la ricca diversità culturale dell’Europa. Nella risoluzione si dichiara anche che, sebbene il copyright implichi intrinsecamente la territorialità, non vi è alcuna contraddizione tra quest’ultima e la portabilità dei contenuti e che si esprime sostengo per le iniziative finalizzate a migliorare la portabilità.

Norme sul copyright per l’era digitale e giornalismo

La Commissione dovrebbe rivedere le eccezioni esistenti per le norme sul copyright al fine di adattarle meglio all’ambiente digitale. Si dovrebbe inoltre valutare l’introduzione di un’eccezione che consenta alle biblioteche pubbliche e egli enti di ricerca di concedere legalmente in prestito al pubblico opere in formato digitale nonché “l’estrazione di dati e testi” per finalità di ricerca.

l Parlamento chiede misure volte a garantire una remunerazione equa e adeguata per tutte le categorie di titolari dei diritti, anche per quanto riguarda la distribuzione digitale delle loro opere, e migliorare la posizione contrattuale degli autori ed esecutori rispetto ad altri titolari di diritti e intermediari.

Il Parlamento chiede inoltre alla Commissione di esaminare l’impatto del titolo unico europeo sul diritto d’autore che copra tutto il territorio dell’Unione europea.

Immagini di edifici pubblici e opere d’arte

Per quanto riguarda il diritto di creare e pubblicare le immagini e le fotografie di edifici pubblici e opere d’arte, i deputati hanno preferito mantenere la situazione attuale eliminando la proposta presente nel progetto di risoluzione dove l’utilizzo commerciale di tali immagini sarebbe stato consentito solo previa richiesta di autorizzazione preventiva ai titolari dei diritti. Secondo le norme attuali sul diritto d’autore UE, gli Stati membri hanno la possibilità di inserire la cosiddetta clausola sulla “libertà di panorama” nelle propria legislazione sul copyright, per consentire a chiunque di usare tali riproduzioni senza previa autorizzazione.

Prossime tappe

La Commissione deve presentare una proposta entro la fine del 2015 per modernizzare il diritto d’autore UE in modo da adattarlo all’era digitale.

Convegno “La riforma della SIAE”, Brescia, 6 giugno 2015

Associazione CampoNitido per AltroCircuito / ARCI Comitato Provinciale di Brescia / Comune di Brescia /

nell’ambito del Percorso PROFESSIONE MUSICA

in Collaborazione col progetto Arci SCUOLA-BOTTEGA PER LA MUSICA

vi invitano al Convegno In-Formativo:

“LA RIFORMA DELLA SIAE”
Quali Prospettive per una vera tutela e promozione degli spettacoli dal vivo, degli Autori e dei Promotori

06 GIUGNO 2015
dalle ore 14.30 alle ore 17.30

WhiteRoom / Museo Santa Giulia

BRESCIA
Introduzione storica sulla gestione collettiva del diritto d’Autore in Italia e in Europa: “Dove siamo e come ci siamo arrivati”
Avv. Giovanni d’Ammassa > Esperto in Diritto d’Autore (Milano)
———————————-

Politiche Europee in materia di diritto d’autore: “Possibilità derivanti dalla normativa Europea”
On. Marina Berlinghieri (PD) > XIV Commissione (Politiche dell’Unione Europea) – Camera dei Deputati
———————————-

La legge di riforma della Siae: “Lavori in corso”
On. Roberto Rampi (PD) > VII Commissione (Cultura) – Camera dei Deputati
Claudio Cominardi > Deputato Movimento 5 Stelle Brescia
———————————-

Dalla direttiva 2014/26 alla riforma della SIAE: “Liberismo o Interventismo?”
Pierpaolo D’Emilio > Presidente CIDDAC (Associazione Italiana per la Difesa del Diritto d’Autore e Connessi)
———————————-

Interverrà riguardo la recente approvazione di una risoluzione al Senato, dedicata all’offerta culturale nel settore musicale:
Giordano Sangiorgi > Coordinatore MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti)
———————————

Introducono e moderano:
Romeo Grosso > Produttore/Operatore Culturale– Presidente Associazione CampoNitido
Marco Pardo > Presidente Provinciale ARCI Brescia
Francesco Temporin > Presidenza Regionale ARCI Lombardia
———————————

Ore 17:30/18:30 chiusura giornata incontri: “Aperitivo Musicato nel Chiostro” curato e offerto da Arci Provinciale Brescia

Comune Di Brescia / Arci Brescia / Ass. Cult.CampoNitido>AltroCircuito / Arci Regionale / Associazione Festa della Musica

Ingresso libero e gratuito
Consigliata la registrazione

brescia@arci.it
➟ 030 24 10 604

www.arcibrescia.it / www.arcilombardia.it
www.scuolabottega.com

Quali riforme per la SIAE e il diritto d’autore? Se ne parla al SAE Institute di Milano

Chi organizza eventi di intrattenimento o si occupa di produzioni audio-video non può non scontrarsi con il sistema SIAE e con tutto il suo apparato di burocrazia e norme spesso non chiare. Di una radicale riforma della gestione collettiva del diritto d’autore in Italia si parla ormai da molto tempo senza risultati concreti, nonostante una recente direttiva europea spinga verso una sostanziale innovazione. Negli ultimi anni, inoltre, l’ente ha fatto spesso parlare di sé anche per episodi di malagestione e poca limpidezza nella ripartizione dei proventi, attivando un accesso dibattito. Nella tavola rotonda organizzata presso il SAE Institute di Via Trentacoste a Milano, martedì 19 maggio alle ore 18.30, si cercherà di capire meglio le dinamiche sottostanti e di mettere a fuoco le possibili soluzioni grazie al contributo di due esperti del settore che di recente hanno pubblicato interessanti monografie sul tema.
Autori di monografie recenti sul tema, Simone Aliprandi (che è anche docente al SAE Institute) e Salvatore Primiceri (giurista ed editore) si confronteranno su questo argomento con l’obiettivo di fare chiarezza, proponendo alcune soluzioni possibili per lo sviluppo di un modello sostenibile nella gestione collettiva del copyright nel nostro Paese.L’incontro verrà moderato da Franco Pagnoni, presidente di Fasolmusic Coop e segretario dell’Associazione Festa della Musica di Brescia, organizzatrice della Festa Internazionale della musica.

Le due tesi a confronto prendono spunto dalle analisi contenute nei recenti libri pubblicati da Aliprandi e Primiceri. Il primo è nelle librerie con il testo “”SIAE: funzionamento e malfunzionamenti” (Ledizioni), il secondo è alla terza e ampliata edizione del provocatorio “Abolire la SIAE” (Primiceri Editore). Durante l’incontro verranno discusse tutte le possibili riforme dell’ente SIAE e della gestione del diritto d’autore in Italia, alla luce dell’ultima direttiva europea in materia.

L’incontro è gratuito previa registrazione sul sito: