Home » Tag Archives: modelli

Tag Archives: modelli

IP Key-SIPO Roving seminar on the Chinese patent system, Roma, 16 settembre 2015

Nell’ambito del progetto europeo IP Key, la Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione –Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (DGLC-UIBM), in collaborazione con SIPO (state intellectual property office of the Peoples repubblica of China), organizza a Roma, il 16 settembre, un seminario gratuito dedicato alla normativa e alle procedure in materia di brevetti, disegni, modelli di utilità destinati all’utenza dal titolo “IP Key-SIPO Roving seminar on the Chinese patent system“.

Sede dell’evento: ancora da precisare con servizio di interpretariato

Lingua di lavoro: italiano e inglese

Data ultima per registrarsi: 12 settembre

Per maggiori informazioni:
http://www.uibm.gov.it/index.php/16-09-2015-roma-seminario-gratuito-dal-titolo-p-key-sipo-roving-seminar-on-the-chinese-patent-system

Stati Uniti d’Americae e Giappone aderiscono al sistema dell’Aia per la registrazione internazionale di disegni e modelli

Gli Stati Uniti d’America e Giappone hanno aderito al sistema dell’Aia per la registrazione internazionale dei disegni e modelli industriali, aggiungendo così due delle più grandi economie del mondo a un registro gestito dalla WIPO.

I designer di Giappone e Stati Uniti possono ora facilmente tutelare e promuovere i loro progetti industriali in dozzine di altri paesi di tutto il mondo che fanno parte dell’Aia“, ha dichiarato il direttore generale della WIPO Francis Gurry. “I designer di questi paesi hanno ora un accesso più semplice alla protezione in due delle più grandi economie mondiali. Questa è una vittoria per le aziende e i designer di tutto il mondo e segna un avanzamento importante per uno dei principali servizi di registrazione di WIPO“.

I modelli industriali sono sempre più importanti per l’economia globale e un design ben concepito è globalmente riconoscibile“, ha affermato il rappresentante permanente presso l’Ufficio delle Nazioni Unite e altre organizzazioni internazionali a Ginevra, l’ambasciatore Pamela Hamamoto, aggiungendo: “il sistema dell’Aia significherà più efficienza nel deposito e il potenziale di risparmio sui costi per i candidati degli Stati Uniti nel perseguire la protezione per i loro disegni industriali innovativi in ​​tutto il mondo, così come per i candidati stranieri in cerca di protezione negli Stati Uniti “.

Il rappresentante permanente giapponese presso l’Ufficio delle Nazioni Unite e di altre organizzazioni internazionali a Ginevra, l’ambasciatore Yoichi Otabe ha dichiarato: “Le vendite e l’occupazione derivanti dal settore della progettazione del Giappone sono quasi triplicate in un decennio“. Egli ha osservato che “il Giappone ha promosso attivamente la cultura e le tradizioni giapponesi , tra cui l’attrattiva dei modelli giapponesi. Con questa adesione all’accordo dell’Aja, il Giappone ha grandi aspettative, e faremo sforzi per far progredire verso ulteriori collaborazioni, le iniziative internazionali sulla proprietà intellettuale“.

Secondo le statistiche della WIPO, il 7,1% delle domande di design di tutto il mondo sono state depositate nel 2013 tramite gli uffici nazionali degli Stati Uniti (3,8%) e del Giappone (3,3%). Il 12,9% di tutte le domande di design di tutto il mondo sono state depositate da richiedenti provenienti dagli Stati Uniti (8,2%) e dal Giappone (4,7%). Con l’adesione degli Stati Uniti e del Giappone, si prevede di aumentare ulteriormente l’espansione del sistema dell’Aia e di incoraggiare gli altri paesi a prendere in considerazione l’adesione a tale sistema di registrazione.

UE: pubblicati gli elenchi dei tribunali competenti in materia di proprietà industriale e intellettuale in Europa

La Commissione Europea ha pubblicato una pagina sul sito dedicato alla legislazione europea, dal quale è possibile ricavare quali sono i Tribunali competenti in materia di proprietà industriale e intellettuale (diritto d’autore, marchi, brevetti, design, modelli, ecc.) di ciascuno Stato membro dell’Unione europea.

Gli elenchi sono pubblicati al seguente link:
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=uriserv%3AOJ.C_.2014.332.01.0004.01.ENG

L’Italia aderisce a DesignView

L’Ufficio italiano è diventato il XVII ufficio di Proprietà Intellettuale nazionale e regionale dell’UE a diventare parte di DesignView. L’Italia si è unita a Portogallo, Benelux, Estonia, Spagna, Grecia-OBI, Bulgaria, Slovacchia, Lettonia, Slovenia, Svezia, Lituania, Repubblica Ceca, Francia, Malta , Romania e l’UAMI.

Designview è un punto di accesso centralizzato che consente di vedere le informazioni concernenti i disegni registrati in possesso degli uffici nazionali partecipanti, in un unico formato di presentazione, indipendentemente da quale ufficio provenga il dato.

Ora oltre 300.000 disegni italiani sono disponibili on-line in DesignView, e portano il numero totale di modelli disponibili a circa 2,3 milioni.

Per accedere alla banca dati:
https://www.tmdn.org/tmdsview-web/welcome