Home » Tag Archives: fondazione paola ae frassi

Tag Archives: fondazione paola ae frassi

Resoconto delle attività 2013 della Fondazione Paola A.E. Frassi

Il 9 dicembre 2013 ha avuto luogo, presso la Sala Napoleonica dell’Università degli Studi di Milano, un incontro per illustrare le attività svolte dalla Fondazione nel 2013.
La raccolta totale, a dicembre 2013, è stata di oltre 340.000 Euro. A oggi sono stati erogati sostegni per oltre 184.000 Euro. Quest’anno la Fondazione si è concentrata molto sull’area universitaria. Ha lavorato con Giuffré alla pubblicazione del volume Scritti Scelti in tema di diritto Industriale di Paola A. E. Frassi.
Ecco una sintesi di tutti i progetti in corso.

Universita’. La Fondazione ha stanziato 12.000 Euro per il conferimento di tre premi di studio, a favore di studenti dell’Università degli Studi di Milano, iscritti nell’A.A. 2012/2013, rispettivamente al terzo, al quarto e al quinto anno del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza, e 8.000 Euro per il conferimento di due premi di studio a favore di laureati in Giurisprudenza.
Ecco i premiati: Giulia De Bosio, Stefano Finocchiaro, Carlo Maria Masieri, Andrea Zappalaglio, Anna Perego

Assistenza al malato. La Fondazione sta lavorando con “Il Sorriso nel Cuore Onlus”, associazione di Sesto San Giovanni nata nel 2007, che svolge attività di sostegno del paziente oncologico e della sua famiglia nel percorso di tutta la malattia.
La Fondazione sosterrà l’acquisto di poltrone per il trattamento di chemioterapia e un contributo economico per la collaborazione di uno specialista oncologo a integrazione del personale sanitario di Reparto, al fine di ridurre i tempi di attesa per le prestazioni specialistiche

Bambini disagiati. La Fondazione sta valutando i bisogni di una donna haitiana, con cui è venuta in contatto. Una madre sola di 42 anni con 5 figli che ha perso il più piccolo nel crollo della loro casa durante il terremoto del gennaio 2010. Nonostante vane promesse di un sedicente benefattore danese/americano, la donna è ancora senza casa. Insieme all’organizzazione Britannica Bridge2Haiti la Fondazione vorrebbe acquistare un terreno a Port Au Prince, sufficiente a far costruire una casa per la sua famiglia.