Home » Tag Archives: diritto

Tag Archives: diritto

Big data tra tecnologia, impresa e diritto, Milano, Assolombarda, 20 novembre 2018

Martedì 20 novembre 2018, ore 14:30 – 18:30 Auditorium Gio Ponti presso Assolombarda, via Pantano 9, Milano

Big data tra tecnologia, impresa e diritto

I big data presentano grandi opportunità ma anche importanti rischi e sfide per il mondo della tecnica, dell’impresa e del diritto. Ne discutono scienziati, rappresentanti del mondo dell’impresa e dell’informazione, giuristi, in occasione della presentazione del volume “Big Data: privacy, gestione, tutele”.

PROGRAMMA
Saluti e Presentazione
Prof. Avv. Paolo Mondini – Università Cattolica – Studio Legale Mondini Rusconi

BIG DATA E TECNOLOGIA

Relazioni
Big data e trasformazione digitale: sfide e opportunità per le imprese
Prof. Ernesto Damiani – Università degli Studi di Milano – Laboratorio Nazionale Big Data CINI
Big data e cyber security: il ruolo primario della consapevolezza
Prof. Pier Luca Montessoro – Università degli Studi di Udine – Ordinario di Sistemi di Elaborazione

BIG DATA E IMPRESA

Tavola Rotonda Introduce e presiede
Dott. Stefano Venturi – Vicepresidente – Assolombarda

Interventi di:
Avv. Pietro Galizzi – Head of Regulatory Affairs – ENI gas e luce
Dott. Pietro Grignani – Data Protection Office – RAI
Dott. Daniele Manca – Vicedirettore ed Editorialista – Corriere della Sera
Avv. Massimiliano Lovati – Responsabile Consulenza Legale – Banco BPM s.p.a.
Dott. Carlo Torniai – Director of Digital Product Development – Pirelli s.p.a.

BIG DATA E DIRITTO

Introduce e presiede
Prof. Avv. Marco Ricolfi – Università di Torino – Studio Weigmann e Associati

Relazioni
Big data tra tutela e accesso
Prof. Avv. Marco Ricolfi – Università di Torino – Studio Weigmann e Associati
Big data e concorrenza
Avv. Giacomo Bonelli – Studio Legale Mondini Rusconi
Big data e privacy
Avv. Omar Cesana – Studio Legale Mondini Rusconi

Il modulo può essere compilato in Adobe Reader e inviato via email a bigdata@mondinirusconi.it
L’iscrizione è soggetta a conferma da parte dell’organizzazione del convegno.

Gianfranco Negri-Clementi, Silvia Stabile, Il Diritto dell’Arte (Vol. 3, La protezione del patrimonio artistico)

Acquista su Amazon!

Il Diritto dell'Arte Vol 3Il terzo volume della collana Il Diritto dell’Arte è dedicato al tema della tutela e della valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale nell’ordinamento italiano

 I saggi contenuti nel volume affrontano il tema delle novità legislative e delle politiche del settore della cultura, del turismo e del territorio nel sistema italiano e internazionale (UNESCO), della tutela e della valorizzazione dei beni culturali pubblici e privati, anche immateriali e digitali, analizzando alcuni aspetti specifici relativi alla tutela e valorizzazione del brand “culturale”, della teoria del rischio applicata al patrimonio artistico, dell’art advisory, della custodia, conservazione e gestione del patrimonio artistico, delle copie e dei falsi in arte, dei furti di opere d’arte, del traffico illecito di opere d’arte e della loro esportazione definitiva al di fuori dei confini nazionali, con cenni ai sistemi alternativi di risoluzione delle controversie (ADR) come la mediazione e l’arbitrato per l’arte e i beni culturali.

Gianfranco Negri-Clementi è avvocato in Milano, professore a contratto di Corporate Governance presso il Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca e socio fondatore dello Studio Legale Associato Negri-Clementi, specializzato, tra le altre materie, in diritto dell’arte (con al suo interno un proprio dipartimento dedicato alla assistenza a clienti del settore).
Silvia Stabile è avvocato e professore a contratto di diritto dell’arte contemporanea al Master in Progettazione e Promozione di Eventi Artistici e Culturali, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Dipartimento di Beni Culturali, e di diritto della fotografia al Master in Photography & Visual Design, NABA. È IP & ART Partner di Negri-Clementi Studio Legale Associato e autrice di numerose pubblicazioni su diritto d’autore, beni culturali, arte e proprietà intellettuale.

Collana: Saggi
Editore: Skira
Anno: 2014
ISBN: 885722627
Dimensioni: 16.5 x 24 cm
Pagine:288
Rilegatura: Cartonato

Acquista su Amazon!

Due nuovi corsi sul diritto dell’arte della Scuola Superiore Sant’Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento di Pisa

La Scuola Superiore Sant’Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento di Pisa presenta due nuovi corsi di formazione:

Corso di Introduzione al Diritto dell’Arte e dei Beni Culturali – 16-18 Aprile 2015, Pisa

Corso Avanzato di Diritto dell’Arte e dei Beni Culturali – 7-9 Maggio 2015, Pisa

Entrambi i corsi nascono da una revisione del Corso di Diritto dell’arte, che lo scorso anno è giunto alla sua III edizione:

a) il Corso di Introduzione al Diritto dell’Arte e dei Beni Culturali, della durata di 16 ore, si configura come un corso base di introduzione alla materia. Non sono richieste conoscenze specifiche in ambito di diritto dell’arte e di legislazione dei beni culturali.

Maggiori informazioni sono disponibili alla seguente pagina web:

www.sssup.it/dirittoarte2015/introduzione

b) Il Corso Avanzato di Diritto dell’Arte e dei Beni Culturali, della durata di 17 ore, si configura come un corso di approfondimento per esperti del settore (principalmente giuristi), interessati ad approfondire le suddette tematiche e nel contempo a condividere un momento di confronto con altri professionisti dell’ambiente.

Maggiori informazioni sono disponibili alla seguente pagina web:

www.sssup.it/dirittoarte2015/avanzato

Attualmente è in fase di approvazione da parte dell’Ordine degli Avvocati di Pisa il riconoscimento di Crediti Formativi agli Avvocati che avranno frequentato il 100% delle lezioni.

Le domande d’iscrizione, corredate del Curriculum Vitae, dovranno pervenire esclusivamente on-line (si consiglia di utilizzare il Browser Mozilla FIREFOX) collegandosi ai seguenti siti web:

a) www.sssup.it/basearte2015/domande entro lunedì 23 marzo 2015.
b) www.sssup.it/avanzatoarte2015/domande entro giovedì 16 aprile 2015.

Non è prevista una selezione specifica. Qualora il numero delle domande pervenute fosse superiore alla disponibilità dei posti si adotterà il criterio di priorità cronologica d’iscrizione, fatti salvi i requisiti minimi presenti nel bando.

Per informazioni:
Segreteria organizzativa
dott.ssa Federica Faldella
Scuola Superiore Sant’Anna
Via Cardinale Maffi, 27 – 56127 Pisa
f.faldella@sssup.it
tel.: 050 882671

I corsi di Note Legali al CPM Music Institute di Milano

Sono giunti alla sesta edizione i laboratori formativi di Note Legali al CPM Music Institute di Milano, pensati per i giovani studenti e volti ad affrontare in maniera chiara e semplice i vari aspetti legati all’attività di chi vuole fare musica professionalmente. Conoscere il music business, le figure professionali coinvolte, i diritti e i doveri dei musicisti e degli operatori del settore sono infatti elementi importantissimi per chi si appresta a calcare i palchi e gli studi di registrazione.

I corsi previsti al CPM – articolati in incontri giornalieri con cadenza mensile, da febbraio a maggio – sono pensati per gli studenti iscritti al Bachelor of Music, ma sono frequentabili anche dagli associati a Note Legali. I seminari del“Legal & Business Lab” affrontano un programma quanto mai vario e sono divisi in tre percorsi. Il primo (dedicato agli studenti del 1° anno) propone una panoramica sugli aspetti che coinvolgono l’attività dell’autore e del compositore: si parlerà di diritto d’autore, di SIAE, di tutela e deposito dei brani, del ruolo che spetta all’editore musicale. Il secondo (per gli studenti del 2° anno) affronterà l’attività live: il booking, il management, la previdenza, il fisco, nonché nozioni sul file-sharing, e un’approfondita illustrazione sulla corretta compilazione dei programmi musicali SIAE. Il terzo infine (dedicato agli studenti del 3° anno) approfondirà l’attività discografica dell’artista interprete esecutore: verranno trattati i diritti degli artisti, i rapporti contrattuali col produttore fonografico, la musica online, la gestione collettiva nella raccolta dei diritti a compenso (IMAIE, SCF).

I primi incontri si terranno venerdì 20 febbraio, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 20, mentre i prossimi seguiranno con cadenza mensile a marzo, aprile e maggio. Il calendario completo delle lezioni, con orari e programmi, è disponibile qui.

I seminari, pur essendo dedicati agli studenti del CPM, sono aperti anche agli associati di Note Legali. Per frequentare l’intero ciclo di incontri è necessario sottoscrivere la CPM CARD ROSSA al costo di 50,00 euro (permette di assistere per un anno alle open week, agli eventi e utilizzare le sale prova). Ciascun modulo (l’attività dell’autore e del compositore, l’attività live e l’attività discografica) ha un costo di 100 €, da versare direttamente alla segreteria del CPM. Gli esterni, non ancora associati a Note Legali, dovranno inoltre iscriversi all’Associazione tramite l’apposita pagina del sito.

Per l’iscrizione ai corsi è necessario contattare la segreteria del CPM ai seguenti recapiti: 02.641146.1 – info@centroprofessionemusica.it.

Altra importante iniziativa: anche quest’anno il CPM ha iscritto a Note Legali tutti i partecipanti al corso Bachelor of Music, offrendo loro la possibilità di usufruire per un anno dei servizi esclusivi forniti dall’associazione, e rinforzando ancora di più un legame che promette di fare molta strada nel cammino formativo degli artisti di domani!

Master in Diritto dello Spettacolo, Milano 14 novembre – 13 dicembre 2014, Roma 20 febbraio – 14 marzo 2015

Il master in diritto dello Spettacolo affronta in forma specifica le principali questioni giuridiche attinenti la tutela delle opere dell’ingegno destinate allo spettacolo, con particolare attenzione alle problematiche di carattere pratico che caratterizzano la materia.

Il master, alla sua IX edizione, è rivolto a coloro che svolgono la propria attività professionale nel mondo dello spettacolo, sia da un punto di vista giuridico, sia operativo (avvocati, praticanti, manager e impiegati di società di spettacolo, società editoriali e discografiche, compagnie teatrali e società cinematografiche).

L’obiettivo del master è quello di fornire ai partecipanti le necessarie conoscenze giuridiche di base che permettano loro di operare con efficienza nei rispettivi ambiti di competenza.

Particolare attenzione sarà dedicata alla contrattualistica del settore, strumento attraverso il quale le opere dell’ingegno sono oggetto di sfruttamento nel mondo dello spettacolo, alle utilizzazioni favorite dalle nuove tecnologie e alla previdenza nello spettacolo dal vivo e in sala di incisione.

In considerazione, inoltre, del profondo cambiamento indotto dalla rivoluzione digitale alle modalità di fruizione, in particolare di alcune tipologie di opere dell’ingegno (musica e video), saranno esaminate le nuove tematiche afferenti la disciplina del diritto d’autore digitale (quali le licenze di diritto d’autore Creative Commons) e le forme di espressione dello spettacolo on line, nonchè i rapporti con le società di gestione collettiva dei diritti d’autore e dei diritti connessi (SIAE, IMAIE, SCF). Al termine del corso è prevista una lezione di incontro con un professionista del settore dello spettacolo e un test di verifica del proprio grado di apprendimento.

7 incontri, 35 ore in aula

In collaborazione con:

– DDA Studio Legale
D’Ammassa e Associati Studio Legale

Coordinatore esecutivo: Avv.Andrea Michinelli
Coordinatori scientifici: Avv. Deborah De Angelis – Avv. Andrea Marco Ricci

Formazione continua avvocati: accreditato 24 ore cnf

Per maggiori informazioni:
http://shop.altalex.com/index.php/master-diritto-spettacoolo-1415.html

Il Nuovo IMAIE esprime soddisfazione per la sentenza che sancisce il diritto irrinunciabile alla copia privata

Con la sentenza pubblicata in questi giorni e relativa alla causa SKY – SIAE, di cui abbiamo dato notizia nei giorni scorsi, il Tribunale di Milano conferma il principio dell’irrinunciabilità dell’equo compenso per copia privata, poiché si tratta di compenso diverso da quello oggetto del procedimento.

Questa sentenza conferma quanto da sempre da noi sostenuto – dice il Presidente Nuovo IMAIE, Andrea Miccichè – ovvero che l’equo compenso per copia privata è un diritto indipendente e diverso dagli altri diritti riconosciuti agli artisti, interpreti ed esecutori ai quali, quindi, spetta un diritto irrinunciabile all’ equo compenso per copia privata a prescindere da qualsiasi diverso accordo in merito. La sentenza – conclude Miccichè –fa quindi luce su una questione fondamentale, confermando che anche a fronte di una eventuale cessione del diritto all’ equo compenso per copia privata, gli artisti interpreti esecutori mantengono comunque la piena legittimazione a ricevere la quota di copia privata di loro spettanza“.

Gianfranco Negri-Clementi, Silvia Stabile, Il Diritto dell’Arte (Vol. 2 – La circolazione delle opere d’arte)

Acquista su Amazon!

Il Diritto dell’Arte (vol. 2)
La circolazione delle opere d’arte

Curatori: Negri-Clementi Gianfranco, Stabile Silvia
Descrizione: 16,5 x 24 cm, 304 pagine, 10 colori, 2 b/n, cartonato
Collana: Saggi
Editore: Skira/Negri-Clementi
Argomento: Varia
Lingua: Italiano
Anno: 2013
Isbn: 8857221434

Il secondo volume dell’opera “Il Diritto dell’Arte”, a cura di Gianfranco Negri-Clementi e Silvia Stabile, è dedicato alla “circolazione delle opere d’arte” e fornisce un’ampia esposizione dei profili economico-finanziari, giuridici e fiscali legati alla movimentazione, allo scambio, alla compravendita e alla valorizzazione delle opere d’arte e dei beni culturali all’interno di un sistema socio-economico sempre più globale.

Gli argomenti affrontati nel secondo volume riflettono la complessità del sistema dell’arte avendo riguardo alle implicazioni, non solo di carattere giuridico, delle relazioni tra artisti, mercanti, collezionisti, musei e istituzioni culturali, pubblici e privati, offrendo adeguata rilevanza all’analisi di questioni correlate all’acquisto e alla vendita di opere d’arte e, più in generale, al sistema delle gallerie, delle case d’asta e dei mercanti d’arte contemporanea, analizzando nel dettaglio i modelli più innovativi di investimento e di tutela, affermatisi in campo internazionale, come, ad esempio, il trust di opere d’arte, i fondi di opere d’arte, il prestito e il noleggio di opere d’arte.

Tra i vari argomenti vengono approfonditi gli aspetti economico-finanziari del mercato dell’arte contemporanea, il collezionismo d’impresa e la tematica relativa alle opere d’arte come strumento di operazioni finanziarie.

Acquista su Amazon!