Home » Tag Archives: aib

Tag Archives: aib

Corso “Diritto d’autore e biblioteche. Inquadramento e recenti tendenze”, Genova, 17 giugno 2015

Data e orario: 17 Giugno ore 9 – 13
Sede: Genova, Biblioteca Berio – Via del seminario, 16 – SALA CHIERICI

Scopo: delineare il quadro delle fonti e illustrare l’estensione e i limiti del diritto d’autore in rapporto alle prerogative delle biblioteche e degli istituti culturali.

Metodologia didattica: lezione frontale

Requisiti e modalità di partecipazione:
Socio AIB Iscrizione consigliata
N° partecipanti
Date le caratteristiche del corso che prevede una costante interazione tra docente e discenti e verifiche dell’apprendimento durante lo svolgimento, il numero massimo dei partecipanti è di 75, il numero minimo è 15
Quota di partecipazione Soci AIB ordinari e amici EUR 25,
Soci AIB young EUR 20
Soci Studenti EUR 15
Enti associati AIB EUR 25 ( fino ad un massimo di tre persone)
Soci ANAI EUR + IVA (se dovuta)
Soci ICOM EUR 25 + IVA (se dovuta)
Non iscritti EUR 25 + IVA (se dovuta)

Valutazione apprendimento:
Alla fine del corso sarà somministrato questionario a risposta multipla per valutare l’apprendimento dei principali concetti proposti (conoscenze)

Modalità di registrazione e contatti del responsabile (facilitatore) del corso:
Il tutor del corso è Rita Soffientino, Segretaria Sezione AIB Liguria.
(soffientino@lig.aib.it) per iscriversi è necessario compilare il modulo online e spedirlo a lig-corsi@lig.aib.it

Docente: Rosa Maiello, Direttore della Biblioteca centrale di Ateneo

Ai presenti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
Per ulteriori informazioni si rinvia alla pagina:
http://www.aib.it/attivita/2015/50052-diritto-autore/

Più libri Circus: la Guerra raccontata in 100 libri imperdibili, resi noti ieri a Gorizia per “invadere” da lì poi tutta l’Italia

La Guerra raccontata in 100 libri imperdibili. Da acquistare, da ieri, a Gorizia e in tutta Italia per integrare le dotazioni delle biblioteche di pubblica lettura e delle scuole italiane e aiutare così la crescita culturale del Paese.

Amo chi legge… e gli regalo un libro – il progetto di promozione della lettura fortemente voluto dall’Associazione Italiana editori (AIE) in collaborazione con Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e Associazione Librai Italiani (ALI) – dedica una lista di 100 libri imperdibili al tema della Guerra, individuati dopo un lavoro di squadra proprio tra editori, librai e bibliotecari.

Un omaggio all’anniversario della Grande guerra, celebrato dal Festival èStoria e da Più libri Circus, la vetrina dell’editoria indipendente in tour che lo affianca da oggi fino al 25 maggio proprio a Gorizia in occasione del Maggio dei Libri: cento libri, scelti tra le novità 2013 e 2014, per chi vuole sapere tutto della nostra Storia e da tutti i punti di vista, e che riassumono il meglio delle novità in uscita sull’argomento.

Ai 100 libri è stato dedicato un angolo ad hoc nella libreria di Più Libri Circus in Corso Giuseppe Verdi a Gorizia per tutti coloro che vorranno acquistarli per sé o per la biblioteca. Nella Biblioteca Statale Isontina di Gorizia sarà invece allestita una mostra con i 100 libri.

“La varietà dell’offerta libraria dei 100 titoli – spiega Antonio Monaco, responsabile del progetto per AIE – consente di osservare la guerra davvero a 360 gradi, sia dal punto di vista dei vincitori che dei vinti. Consente di cogliere la specificità della Prima Guerra mondiale, ma anche di collegarla agli altri conflitti del ‘900. A partire dalla lista, che si pone come un suggerimento, non vincolante, ogni libreria e ogni biblioteca potrà integrare e selezionare i titoli più adatti alle proprie esigenze e alle proprie scelte culturali”.

L’iniziativa vuole infatti lanciare con forza una proposta per aiutare le biblioteche di pubblica lettura. Negli ultimi anni la situazione ha raggiunto livelli di criticità preoccupanti: i fondi destinati all’acquisto di libri da parte delle biblioteche pubbliche si sono ridotti drasticamente e le biblioteche scolastiche si stanno estinguendo.

Ecco il senso di Amo chi legge… e gli regalo un libro.

Oggi sono già attivi 78 gemellaggi in tutta Italia: biblioteche che hanno individuato i loro 100 libri, esposti in altrettante librerie italiane e acquistati dai cittadini per rinforzare le loro dotazioni: “Questo è infatti un progetto – ha proseguito Monaco – che vuole coinvolgere ognuno, nel proprio ruolo, a occuparsi e preoccuparsi della cultura, bene prezioso per il futuro. Dopo l’iniziativa concentrata sull’editoria per i più piccoli in occasione della Fiera internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna, da Gorizia il progetto “cambia pelle” ed esplode coinvolgendo davvero tutti, giovani e adulti. In gioco c’è più di un libro, ma la crescita culturale del Paese”.

Per tutte le informazioni e per la lista dei 100 imperdibili sul tema Guerra: www.aie.it

Più libri Circus, la vetrina dell’editoria indipendente in tour da oggi al 25 maggio a Gorizia

E’ tutto pronto per Più libri Circus, l’iniziativa che, a partire da Più libri più liberi, porta in tour da oggi fino al 25 maggio a Gorizia la piccola e media editoria, in occasione del Festival èStoria.

62 piccoli e medi editori, 1500 titoli (8500 copie) nel cuore della città, grandi nomi come Boris Pahor e Lidia Menapace, Sergio Tazzer, ma anche incontri divertenti sui vizi e virtù dei friulani, laboratori e letture ad alta voce con i bambini e i ragazzi.

Tutto questo è Più libri Circus, la manifestazione organizzata da Associazione Italiana Editori (AIE), in collaborazione con Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e Associazione Librai Italiani (ALI), in occasione del Maggio dei Libri: “Una grande festa itinerante per la piccola e media editoria indipendente italiana e per tutti i lettori che la amano e la sostengono – ha sottolineato il presidente dei piccoli e medi editori Antonio Monaco –. Ma anche un momento molto serio di riflessione sulle politiche per la lettura e sul ruolo della piccola e media editoria. È indispensabile rinnovare un patto con i lettori: saranno loro a decidere la nostra funzione e il nostro destino”.

Proprio per festeggiare la Festa del Libro, il 23 maggio, l’AIE organizza a Gorizia, in occasione dell’uscita dell’ebook “Friuli Venezia Giulia. Editori, lettura, libri ebook, biblioteche”, l’incontro I più forti lettori italiani. Vedi alla voce Friuli Venezia Giulia, (ore 15.30, Centro polifunzionale Santa Chiara dell’Università di Udine, sede di Gorizia), in cui moderati dal responsabile dell’Ansa regionale Pierluigi Franco e a partire dalla fotografia dei consumi culturali della Regione a cura di Giovanni Peresson, interverranno il presidente del Gruppo piccoli editori di AIE Antonio Monaco, il vice presidente dell’Associazione Librai Italiani (ALI) Paolo Ambrosini, la neo presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) Enrica Manenti, il presidente della provincia di Gorizia Enrico Gherghetta. Porterà il saluto il sindaco di Gorizia Ettore Romoli.

Per rendere omaggio all’anniversario della Grande guerra, celebrato da èStoria e da Più libri Circus, Amo chi legge…e gli regalo un libro – il progetto di promozione della lettura fortemente voluto dall’AIE in collaborazione con AIB e ALI – presenta inoltre una lista di 100 libri sul tema, individuati dopo un lavoro di squadra proprio tra editori, librai e bibliotecari. La Guerra sarà raccontata attraverso 100 libri imperdibili che saranno poi alla base dei suggerimenti per andare ad alimentare i titoli delle biblioteche di Gorizia in primis e poi da lì di tutta Italia.

“Questo è il momento di muoversi sul territorio e di lavorare in squadra per recuperare i lettori – ha sottolineato il presidente del Centro per il Libro e la Lettura Romano Montroni -. Più libri Circus va esattamente in questa direzione”.

Siae e MiBact firmano il protocollo d’intesa a sostegno della lettura negli spazi pubblici

Il direttore generale delle Siae Gaetano Blandini e il direttore generale delle Biblioteche, gli Istituti culturali ed il Diritto d’autore del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Rossana Rummo hanno sottoscritto oggi un protocollo d’intesa in materia di “recitazione di opere letterarie effettuata, senza scopo di lucro, all’interno di musei, archivi e biblioteche pubblici ai fini esclusivi di promozione culturale e di valorizzazione delle opere stesse”.

L’accordo, che è il risultato di una serie di incontri in cui sono state sentite tutte le associazioni coinvolte, è stato siglato alla presenza dei rappresentanti di Anci, Fuis e Aib.

Il protocollo risponde alle indicazioni inserite nel decreto Valore Cultura per dare ottimale attuazione alla legge volta al sostegno e alla promozione della lettura e del libro (articolo 4, comma 1, del D.L. 8 agosto 2013, n.91, convertito, con modificazioni, dalla Legge 7 ottobre 2013, n.112).

In particolare, il protocollo sottoscritto ha definito l’ambito di applicazione della norma fornendo utili precisazioni sulla tipologia di manifestazioni, sul concetto di “scopo di lucro” nonché sugli adempimenti necessari per rientrare nella previsione normativa. E’stato predisposto un modello di autocertificazione, da compilare a firma del responsabile del museo, archivio o biblioteca pubblici e da inviare tramite posta elettronica certificata all’Ufficio Siae territorialmente competente che è possibile trovare al link http://www.siae.it/SIAE_InItalia.asp.
A breve il fac-simile di autocertificazione verrà messo a disposizione sul sito Siae.

Nasce Più libri Circus, la vetrina dell’editoria indipendente in tour

Nasce una nuova iniziativa a partire da Più libri più liberi, la fiera nazionale della piccola e media editoria. E festeggia il suo numero zero proprio a Gorizia. Si chiama, e non a caso, Più libri Circus la manifestazione promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE) che affiancherà dal 22 al 25 maggio il Festival èStoria, con una vetrina specifica dedicata all’editoria indipendente in tour.

Una nuova formula che trae ispirazione dall’esperienza della fiera romana portando in tour, sul territorio goriziano, la produzione di 62 piccoli e medi editori, con migliaia di titoli nel cuore della città.

Più libri Circus contaminerà il programma di èStoria, dedicato quest’anno alla rievocazione del centenario della Prima guerra mondiale, con presentazioni librarie, conversazioni e dibattiti. Ma anche con laboratori e letture ad alta voce con i bambini e i ragazzi dai 6 ai 14 anni: tante storie per scoprire il senso della Storia (il dettaglio di tutti gli appuntamenti è in allegato).

La riflessione sul valore della produzione indipendente e della cultura nello specifico si aprirà a tutto il territorio regionale e nazionale, a partire dai dati dei consumi culturali del Friuli Venezia Giulia, che saranno il cuore di un ebook a cura dell’ufficio studi AIE sul mercato librario della Regione. L’e-book verrà presentato il 23 maggio in un convegno aperto agli operatori professionali dal titolo I più forti lettori italiani? Vedi alla voce Friuli Venezia Giulia. Qui si raggiungono infatti, per quota di lettori, livelli superiori al 56%. Ben oltre il 43% della media nazionale. Ci sarà pure un perché.

A caratterizzare questo inizio di Più libri Circus, nella fase conclusiva del Maggio dei Libri, ci sarà anche un incontro nazionale sul futuro dell’editoria indipendente, in programma per il 24 maggio, dal titolo “Ma i libri (e i lettori) hanno ancora bisogno di editori?”. Un appuntamento per editori, librai e soprattutto lettori sul futuro dell’editoria indipendente in programma mentre in tutta Europa si eleggerà il nuovo Parlamento Europeo. E che si concluderà con la presentazione di un Manifesto di proposte sulla cultura indipendente e su come i libri possano continuare a essere liberi.

E ancora, per rendere omaggio all’anniversario della Grande guerra, celebrato a èStoria, Amo chi legge… e gli regalo un libro – il progetto di promozione della lettura fortemente voluto dall’AIE in collaborazione con Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e Associazione Librai Italiani (ALI) – presenterà una lista di 100 libri sul tema, individuati dopo un lavoro di squadra proprio tra editori, librai e bibliotecari. La Guerra sarà raccontata attraverso 100 libri imperdibili che saranno poi alla base dei suggerimenti per andare ad alimentare i titoli delle biblioteche di Gorizia in primis e poi da lì di tutta Italia.
“Più libri Circus non vuole essere una semplice fiera libraria che si aggiunge alle centinaia già presenti in Italia” spiega il presidente dei piccoli editori di AIE Antonio Monaco. “In una fase di difficoltà del mercato si vuole invece offrire un preciso contributo alla filiera editoriale e una risposta alla crisi delle vendite. Gli editori e i loro libri – con questa formula – cercano i lettori ‘per la strada’, nei diversi territori italiani, coinvolgendo direttamente tutti gli operatori (librai, bibliotecari, grossisti, insegnanti, animatori della lettura). È e vuole essere una grande festa itinerante per la piccola e media editoria indipendente italiana e per tutti i lettori che la amano e la sostengono. Non a caso molti appuntamenti di èStoria hanno come protagonisti autori e scrittori scoperti e pubblicati da piccoli editori indipendenti”.

Più Libri Circus a Gorizia è organizzata da AIE, in collaborazione con ALI e AIB, in occasione del Maggio dei Libri.

Ultimi giorni per partecipare alla ricerca online dedicata alla lettura dei bambini nell’era digitale

Ultimi giorni per partecipare alla ricerca online #NatiDigitali dedicata alla lettura dei bambini nell’era digitale. Si chiude infatti il 28 febbraio la possibilità di compilare online il questionario che nasce per far luce sulla lettura dei bambini– di età compresa tra 0 e 14 anni – dal punto di vista di mamme e papà, oltre che dei bibliotecari.

L’indagine – promossa da AIB (Associazione Italiana Biblioteche), AIE (Associazione Italiana Editori), Filastrocche.it, e Mamamò.it, in collaborazione con Fattore Mamma – parte dall’osservazione di come tablet, smartphone e pc abbiano sempre più invaso lo spazio domestico delle famiglie italiane e stiano trasformando anche le abitudini dei più piccoli. Di fronte a questa “invasione” degli schermi, quale rapporto hanno i bambini di oggi con i libri cartacei e con i libri digitali per l’infanzia? Gli adulti che li seguono – genitori e bibliotecari – sono disposti a leggere o consigliare loro una storia su app o prediligono ancora la forma tradizionale stampata? Vedono negli ebook il pericolo di una perdita di contatto con il mondo reale o nuove opportunità educative? Che cosa si aspettano di trovare tra i pixel delle narrazioni su tablet o pc?

A queste e a molte altre domande cercherà di trovare risposte la seconda edizione della ricerca. I risultati saranno presentati alla Bologna Children’s Book Fair all’interno di un convegno internazionale previsto per il 26 marzo e organizzato da TISP – Technology and Innovation for Smart Publishing, il network che promuove la collaborazione tra fornitori di tecnologia e mondo editoriale per lo sviluppo di idee e prodotti innovativi.

Al questionario, che può essere compilato anche da parenti (nonni, zii ecc) e da persone che non possiedono uno smartphone/tablet/iPod e/o che non hanno mai scaricato un’app, è possibile accedere attraverso il seguente link:

https://www.surveymonkey.com/s/Natidigitali_2014